utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Mariani (PPO): 'errore pensare che Pd e Pugnaloni fossero diversi dalle Civiche'

2' di lettura
520

TUTTA COLPA DELLA POLTRONA Ho chiesto di trasformare l’interpellanza in ordine del giorno, come prevede il Regolamento consiliare, perché il Sindaco di fatto non ha risposto ad alcuna domanda. L’avrei spiegato se il Presidente Andreoni me ne avesse dato la possibilità.

Il Sindaco nel suo lungo intervento, non ha risposto neanche alle domande più semplici: quant’è il compenso degli amministratori ASTEA SpA? Chi sono gli amministratori delegati delle società partecipate di ASTEA SPA e qual è il loro compenso?

Le poche risposte date sono state fumose e non pertinenti l’interpellanza! Questa è TRASPARENZA? Potete adottare tutti i codici etici che vi pare se poi con le azioni dimostrate di andare nella direzione contraria!!!! Non mi è stato dato modo di spiegare neanche il contenuto dell’ordine del giorno. Ma la Presidente non ha dato modo neanche al Sindaco di esporre il suo emendamento, passando subito alla discussione (che non c’è stata) e quindi alla votazione.

Capisco che parlare di TRASPARENZA per il PD e soprattutto per l’Andreoni da fastidio. Quando rappresentavano la minoranza, era il loro cavallo di battaglia. In prima linea la Andreoni che solamente pochi mesi fa, si chiedeva se a “Simoncini la trasparenza degli atti faceva paura”.

Ora che governa il PD la nega. Ma non sarà che la colpa è proprio della POLTRONA che si occupa? “Un conto è ottenere consensi in campagna elettorale, un altro è governare” , lo ha dichiarato Pugnaloni dopo essere stato eletto Sindaco. La speranza che il PD potesse rappresentare qualcosa di “diverso” rispetto alle precedenti amministrazioni è svanita. Hanno approfittato della mia buona fede e di quella dei miei amici. Ci abbiamo creduto e li abbiamo sostenuti. MEA CULPA!


ARGOMENTI

da Maria Grazia Mariani
      Consigliere Comunale PPO


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2014 alle 18:15 sul giornale del 22 dicembre 2014 - 520 letture