utenti online

Car schooling: 'dal 3 Novembre nuovo servizio con vettori di una società privata'

Scuolabus grande 1' di lettura 31/10/2014 - Da lunedi 3 novembre parte la seconda fase del "Car schooling" , ormai termine improprio, in quanto l’esubero di richieste è stato al di sopra di ogni aspettativa , oltre cento le richieste da parte delle famiglie, che ha costretto il Circolo culturale +76 a dare corso ad un vero e proprio servizio di trasporto scolastico alternativo.

Il servizio nasce per aiutare gli associati a garantire il diritto allo studio dei propri figli, messo fortemente in discussione a causa dell'aumento spropositato , precisamente del 510%, delle tariffe relative al trasporto scolastico pubblico, deliberate dall’attuale amministrazione. Molte sono state le famiglie osimane che si sono trovate in difficoltà economiche per onorare il costo del pulmino e che, con l'aiuto dell'associazione , hanno organizzato il trasporto a turnazione con le famiglie (car schooling).

Dal prossimo lunedi 3 novembre sarà invece attivo un servizio di trasporto scolastico vero e proprio, che l'associazione ha, con un contratto di appalto di servizi, affidato ad una società di trasporti leader nel settore. Rosso contraddistinto con da una coccinella ed accompagnatore a bordo, il bus percorrerà le vie di Osimo fino alle periferie dove il servizio pubblico arriva, preleverà i bambini direttamente dalle loro abitazioni per accompagnarli a scuola. Le tariffe sono tassativamente quelle dell'anno scolastico precedente : euro 38,00 annui A/R, euro 24,00 per una sola corsa (AoR). Il servizio è sperimentale e garantito per tutto l’anno scolastico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2014 alle 11:40 sul giornale del 01 novembre 2014 - 1298 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, castelfidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aaQH





logoEV
logoEV