utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Atletica: sulla pista di Vescovara brilla la saltatrice Benedetta Trillini

2' di lettura
1322

Lo splendido spazio verde che circonda la pista di atletica leggera della Vescovara di Osimo, dopo il recente lifting del nuovo gestore dell’impianto Domenica scorsa è stato la degna location della prova di Campionato Regionale individuale Ragazzi.

In questa manifestazione sportiva, ben organizzata e gestita dall’Atletica Osimo, nonostante una giornata di sole, “ ha brillato una piccola stella”, la giovane promessa Benedetta Trillini che ha conquistato sia il titolo Regionale nella prova del salto in alto e quella di vice campionessa nei 60 m. piani . Benedetta, ragazza del settore giovanile dell’Atletica Amatori Osimo Bracaccini, dal forte carattere e geneticamente dotata, è riuscita a primeggiare in diverse specialità dell’ atletica leggera, tanto che durante la gara del salto in alto ha trovato il tempo di scendere in pista e prendere il via nella 5^ batteria dei 60 m. piani.

In questa gara veloce, la più partecipata con 46 atlete iscritte, si è classificata 2^ Assoluta, ad un solo decimo di secondo dalla prima. Ritornata nella pedana del salto in alto, divenuto in questo ultimo mese la sua specialità principale, nel momento cruciale della gara è riuscita a svuotare la sua mente e a dar sfogo all’adrenalina accumulata nel gestire entrambe le gare. Con l’asticella posta a m.1,48, l’ha scavalcata al primo salto, migliorando il suo personale di 4 cm.

Nella stessa mattinata di gare in evidenza un altro saltatore del team Bracaccini, Lorenzo Falappa, che valicando l’asticella posta a m. 1,43 si è migliorato di 3 cm. L’ottima misura ottenuta gli ha consentito di laurearsi vice campione Regionale . Anche Lorenzo come Benedetta, avvicinatisi da poco al salto in alto, in futuro se ben seguiti, non potranno che migliorarsi sia nel gesto tecnico che nella prestazione atletica. Un bel terzo posto nella gara dei 1.000 m. ha fatto salire sul podio la giovane promessa Leonardo Salvucci, mentre altre buone prove sono state offerte da Maria Letizia Borgognoni, 8^ nel lancio del Vortex e 15^ nei 1.000 m., Chiara Sanseverinati 11^ nei 60 piani e 17^ nel salto in lungo, Miriam Mazzieri 3^ in batteria e 20^ nei 1.000 m., Sofia Fuganti 5^ in batteria dei 60 piani e 16^ nei 1.000 m., Giacomo Bussolotti 4° in batteria e 18° nel Vortex.

Un discorso a parte va fatto per Gaia Meschini, che in non perfette condizioni fisiche è giunta 5^ assoluta nei 1.000 m., per cui in non ha espresso a pieno le sue potenzialità. In futuro, dovrà lavorare in direzione multilaterale e soprattutto curando di molto la velocità e con la sua crescita fisiologica, potrà regalarsi tante soddisfazioni sportive.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2014 alle 12:15 sul giornale del 24 ottobre 2014 - 1322 letture