utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > SPETTACOLI
comunicato stampa

Al via il 28 ottobre la terza edizione di Cinesipario con il film 'Il venditore di medicine' di A. Morabito

1' di lettura
534

Dopo il grande riscontro di pubblico delle prime edizioni, torna a grande richiesta "CINESIPARIO. Rassegna cinematografica al Teatrino Campana", organizzata dall'Istituto Campana per l'Istruzione Permanente di Osimo in collaborazione con l'Istituto Luce Cinecittà.

La terza edizione prevede cinque proiezioni ad ingresso libero tutti i martedì, dal 28 ottobre al 25 novembre 2014 alle ore 21.15, nella suggestiva location del settecentesco Teatrino Campana. Sono stati selezionati film che affrontano importanti temi sociali, culturali e storici poco distribuiti nelle sale, alcuni dei quali di recentissima uscita, premiati nei più importanti Festival cinematografici italiani, che hanno riscosso un buon successo di pubblico e al contempo l'entusiasmo della critica, firmati da nomi di rilievo del panorama cinematografico italiano.

Considerata la levatura artistica e il valore altamente educativo dei film selezionati sono previste su prenotazione proiezioni straordinarie appositamente dedicate alle scuole tutti i mercoledì mattina successivi ad ogni appuntamento serale.

La rassegna aprirà il 28 ottobre con il film IL VENDITORE DI MEDICINE di Antonio Morabito e con C. Santamaria, I. Ferrari, E. Ciri, R. De Francesco, con la partecipazione di Marco Travaglio, presentato al Festival di Roma 2014 Fuoriconcorso .

Il film affronta le dinamiche sociali e di potere dell'Italia di oggi attraverso le vicende di Bruno, un informatore medico disposto a tutto: a corrompere, a ingannare, a tradire la fiducia delle persone a lui più vicine, pur di mantenere il suo posto di lavoro e il suo stile di vita agiato. Bruno è l'ultimo anello nella catena del 'comparaggio', una pratica illegale che la Zafer, come molte altre case farmaceutiche, attua per convincere i medici a prescrivere i propri farmaci.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2014 alle 22:32 sul giornale del 24 ottobre 2014 - 534 letture