utenti online

Scuolabus e mensa, la parola d'ordine del comune e progressività e sconti alle famiglie in difficoltà

Scuolabus grande 1' di lettura 28/09/2014 - L’amministrazione comunale vuole fare chiarezza su aspetti di grande rilevanza. La parola d’ordine è quella della progressività nell’approvare le tariffe alle famiglie. Questo significa che lo sconto dell’80% sullo scuolabus per tutti non rispetta la crisi economica che stiamo vivendo e che le tariffe mensa non si possono ad oggi modificare perché approvate già a Febbraio dall’amministrazione precedente.

Nostro obiettivo è venire incontro a chi è più in difficoltà concedendo agevolazioni a chi ne ha davvero bisogno. Già investiti 15000 euro per promuovere le tariffe scuolabus per fasce di reddito. Ora nuove misure: 50% di sconto per il 2° figlio per tutti, 3° e 4° figlio gratuito. Sul capitolo mensa scolastica, messa già di fronte ad una scelta fatta, l’amministrazione comunale va oltre. Il contributo di una tantum di 250 euro a sostegno di chi in famiglia ha un componente in cassaintegrazione, mobilità o è senza lavoro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2014 alle 19:28 sul giornale del 29 settembre 2014 - 426 letture

In questo articolo si parla di scuola, politica, osimo, Comune di Osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/0jX





logoEV
logoEV