utenti online

Castelfidardo: Repubblica Moldova, si apre il dialogo commerciale

2' di lettura 22/09/2014 - Un incontro proficuo, cordiale e interessante. Nella cornice musicale del Premio Internazionale di fisarmonica, l’Amministrazione Comunale e il Polo Tecnologico Produttivo integrato hanno ospitato sabato scorso la delegazione della Repubblica Moldova composta dall’ambasciatrice Stela Stingaci, dal consigliere economico Domenico De Candia e dal collaboratore per i collegamenti con le realtà territoriali Roberto Galanti.

“Un punto di partenza per intavolare un rapporto improntato agli scambi tra i due territori, aperto alla collaborazione e a progetti futuri”, ha auspicato il sindaco Mirco Soprani, al cui saluto di benvenuto si è accodato Marco Scalmati. “Un’occasione straordinaria per presentarsi e mettere a disposizione competenze, esperienze ed eccellenze della nostra filiera riflettenti la dinamica realtà di una zona che a partire dalla fisarmonica ha saputo svilupparsi anche in altre direzioni, dall’elettronica alla meccanica, dalla tecnologia alle energie rinnovabili e costruzioni”, ha sottolineato il presidente del PTPI.

Un invito ben accetto dalle autorità moldave, accolte per altro dalle note alla fisarmonica del connazionale moldavo impegnato nel Premio&Concorso: “Ringraziamo per l’opportunità di avviare questa conoscenza reciproca che sono certo sfocerà in progetti concreti perché ne esistono i presupposti – ha detto l’ambasciatrice Stingaci -; il nostro è un Paese in evoluzione, aperto al mondo, propenso agli scambi con l’estero, in cui stiamo offrendo maggiori garanzie e libertà alle imprese.

Mi fa piacere che questa amicizia nasca in un contesto culturale e produttivo così avanzato, un know how che devo riconoscere da noi non esiste”. La Repubblica Moldova è una realtà in crescita, piccola ma geograficamente strategica, collocata tra la Romania e l’ex blocco sovietico, il cui Pil è al 30% fondato sull’agricoltura e il suo indotto, con la particolarità di vantare le più grandi cantine al mondo, oltre 30 km di cunicoli ribattezzati con i nomi dei vini.

“In un momento di crisi strutturale non ancora assorbito – ha sottolineato il consigliere economico De Candia – è importante riferirsi a una rete di imprese con cui scambiare progettualità considerando l’ombrello istituzionale già avviato con la Regione Marche. In Moldova abbiamo cercato di semplificare gli iter burocratici, abbattendone le barriere tanto che è possibile aprire e rendere operativa una srl in una settimana; l’imposizione è agevolata, abbiamo creato delle free zone, il costo della manodopera è inferiore ma abbiamo necessità di maggiore specializzazione”. L’incontro è poi proseguito nelle sale espositive del Museo della fisarmonica e in alcune aziende del territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2014 alle 11:53 sul giornale del 23 settembre 2014 - 466 letture

In questo articolo si parla di economia, castelfidardo, Comune di Castelfidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/937





logoEV
logoEV