utenti online

Buccelli (NCD): 'Araco già campione di tradimenti politici. Vedremo il suo operato in consiglio'

Alessandro Buccelli 3' di lettura 22/09/2014 - Poiché il Dott.Araco ha pensato bene di mettere sul piano personale la questione della costituzione ad Osimo del gruppo di NCD, mi vedo irrimediabilmente costretto a rispondere anche io a titolo personale. Il “caro” Araco, noto ormai per la sua correttezza politica, forse non ricorda che alle scorse elezioni amministrative si candido’ a sostegno del PDL con Secchiaroli candidato a sindaco.

Non venne eletto al primo turno e a tal proposito riporto il comunicato di su la testa.it :http://www.sulatesta.it/stampa/rassegna-stampa/1075-sentenza-del-tar-per-seggio-pdl.html “Tutti ricorderanno che al secondo turno la Dc di Mario Araco e l’Udc di Antonio Osimani erano confluiti dal Pdl (candidato a sindaco Secchiaroli) nella coalizione del centro sinistra che sosteneva Paola Andreoni (Pd). Proprio in virtù di questi apparentamenti il conteggio dei voti al termine del ballottaggio aveva permesso, secondo l’elaborazione delle Prefettura, al Pd di aumentato di un membro il suo gruppo consiliare”.

In soldoni non avendo conquistato uno scranno con il centrodestra tradisce quest’ultimo senza batter ciglio sposando la lista Andreoni al secondo turno, che, se avesse vinto, gli avrebbe consegnato un seggio in consiglio. Tale comportamento, invece, fece perdere un consigliere al centrodestra svenduto per una poltrona. Come non prendere le distanze da tali levature politiche!

Abbiamo accettato nostro malgrado di candidarlo, nonostante sapessimo di che “personaggio politico”, si trattasse. Siede in consiglio in minoranza non per le sue preferenze, poche rispetto anche ad altri candidati che sono restati fuori , ma per i voti di quella lista sulla quale in tanti hanno lavorato. Ma gli errori si pagano, e si devono pagare, Forza Osimo lo ha pagato, lo sta pagando e certamente lo paghera’. In 4 mesi mai un comunicato , mai una dichiarazione di voto, mai un intervento sulla stampa, a dimostrazione che Araco come 5 anni fa non tutela e tutelera’ ne gli elettori ne’ la citta’ ma solo se stesso.

Per quanto riguarda la mia persona, il percorso politico non va certamente giudicato da Mario Araco, che non lo comprende e difficilmente lo comprendera’ anche dopo una semplice spiegazione. Chi mi conosce lo sa, e chi “mastica” un pochettino di politica puo’ certamente immaginare. Il “posticino” c’era già ed è stato spontaneamente abbandonato per ragioni che ho già avuto modo di spiegare. L’unico “posticino” davvero in ballo è quello del già citato Araco a cui rimane ferocemente attaccato per ragioni che esulano dalla cura delle cose di questa città.

D’altra parte chi mal pensa mal fa….. Nel frattempo, mi auguro vivamente che Dino Latini vinca il ricorso, e che l’amministrazione cambi tout court. Cosi’ Araco passera’ da un banco dove deve schiacciare il pulsante rosso ed il giallo, ad un banco dove schiacciera’ il verde perché nulla di più gli sarà concesso. D’ora in avanti sarò curioso di ascoltare i prossimi consigli comunali per acquisire passaggi importanti, di politica e di etica, dal consigliere Araco. Non vedo l’ora.


da Alessandro Buccelli
      CDO-Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2014 alle 15:55 sul giornale del 23 settembre 2014 - 751 letture

In questo articolo si parla di politica, forza osimo, alessandro buccelli, nuovo centrodestra osimano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/94O





logoEV
logoEV