utenti online

Loreto: abbandonato il progetto porto recanatese, la Coneroblu potrebbe investire nel lauretano

Parco del Burchio 1' di lettura 07/09/2014 - Numerose proteste da parte del centro sinistra e del M5S di Porto Recanati stanno forse per avere un seguito tanto inaspettato, quanto desiderato da alcuni soggetti. Il resort di lusso che doveva essere realizzato sulla collina del Burchio potrebbe cambiare destinazione.

Colpa (o merito) delle lungaggini nella burocrazia porto recanatese, lungaggini non senza motivo però: come dichiarato più volte dal M5S, in particolare dall'esponente grillino Giammario Poeta, il sito in cui doveva essere realizzato il resort è una località di particolare pregio ambientale e archeologico.

La notizia è stata divulgata in seguito all'incontro di alcuni esponenti della Coneroblu - azienda russo-americana con sede ad Ancona - con Paolo Nicoletti e Paolo Casali, rispettivamente sindaco e vicesindaco di Loreto. Ed è proprio il lauretano la destinazione che potrebbe interessare la ConeroBlu srl.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 07-09-2014 alle 15:05 sul giornale del 08 settembre 2014 - 489 letture

In questo articolo si parla di attualità, loreto, porto recanati, lusso, articolo, ConeroBlu srl, parco del burchio, Arianna Baccani