Castelbellino: la giovane osimana sequestrata dal 31enne dichiara: 'Violenze riprese col cellulare'

Violenza sulle donne 1' di lettura 27/06/2014 - Lo scorso 18 marzo una giovane osimana era stata tratta in salvo dalle forze dell'ordine, da un 31enne di Castelbellino che la teneva in ostaggio in casa sua.


Oggi il quadro si arricchisce di particolari: la giovane avrebbe raccontato durante l'incidente probatorio chiesto dalla difesa, di essere stata anche ripresa con il cellulare, mentre si consumava la violenza.

Mentre proseguono le indagini della Procura, il giovane continua a dichiararsi innocente, sostenendo che la ragazza fosse consenziente e sua amica. Per ora, resta rinchiuso nel carcere di Montacuto, in attesa che arrivi la pronuncia sull'istanza di revoca della misura cautelare presentata dai suoi legali.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 27-06-2014 alle 02:25 sul giornale del 28 giugno 2014 - 520 letture

In questo articolo si parla di cronaca, donne, jesi, osimo, violenza, indagini, cellulare, castelbellino, giovane, violenza sulle donne, filmato, cristina carnevali, articolo, seuqestro, incidente probatorio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/6s9





logoEV