utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >

Consegnate a Passatempo da 'Adesso Marche' le prime lavatrici

2' di lettura
763

Nei giorni scorsi l'Ass. "Adesso Marche" ha lanciato una raccolta fondi per le famiglie che hanno subito danni dall'alluvione che ha interessato la nostra regione il 2 e 3 maggio. Fra le zone più colpite c'è stata anche quella di Passatempo di Osimo dove molte famiglie hanno perso mobili, elettrodomestici o automobili, irrimediabilmente danneggiati dal fango.

"Adesso Marche" ha voluto concretamente aiutare le famiglie in maggiore difficoltà e, anche per dare e stimolare una maggiore attenzione all'ambiente, ha deciso di destinare i fondi raccolti all'acquisto di elettrodomestici "ricondizionati", cioè quelli usati ma in ottimo stato e perfettamente funzionanti che, anziché allo smaltimento, possono avere un più lungo ciclo di vita.

E' stato così definito un accordo con una società specializzata del settore del ricondizionamento, l'Adriatica Green Power (A.G.P.) di Agugliano, per la fornitura di questi beni. In pochi giorni sono stati raccolti fondi per consentire l'acquisto di un primo stock di elettrodomestici. Presso i locali della Parrocchia di Passatempo di Osimo il Presidente dell'Associazione "Adesso Marche", Piergiorgio Carrescia con altri componenti del Consiglio Direttivo, ha provveduto alla consegna di dieci lavatrici per altrettante famiglie della frazione di Passatempo che avevano perso questo indispensabile elettrodomestico.

"Devo ringraziare sia quanti hanno voluto testimoniare la propria vicinanza alla popolazione di Passatempo con un gesto di generosità che ci ha consentito in pochi giorni di dare un piccolo ma concreto aiuto a tante famiglie in difficoltà sia l'A.G.P. che non solo ha voluto contribuire a questa donazione ma che ci ha permesso l'acquisto a prezzi di costo. Il nostro è un segnale di vicinanza ma anche di speranza, la dimostrazione che quella marchigiana e' una comunità che sa essere vicina a chi e' in difficoltà. Senza clamori, ma concretamente, siamo felici di aver dato un momento di gioia a chi e' stato vittima del disastro di maggio."



Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2014 alle 18:39 sul giornale del 11 giugno 2014 - 763 letture