utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Latini: 'sui fondi europei il Pd fa confusione. Impossibile il loro uso a fini fiscali'

2' di lettura
1020

I fondi europei non possono servire a pagare le tasse degli osimani. L'affermazione del candidato avversario che un punto qualificante del suo programma è quella di non farci pagare le tasse (a mo di novello Berlusconi locale) attingendo dai fondi europei è del tutto priva di fondamento.

L'accesso ai fondi diretti della Unione Europea richiedono un partenariato europeo con altre città e finanziano azioni di tipo immateriale quali ad esempio la creazione di gruppi di lavoro e network per la messa a punto di progetti e politiche e lo scambio di buone pratiche e non per altro.

Occorre poi una forte attività di lobbying internazionale che è fondamentale per assicurare un flusso continuo di risorse che comunque non coprono mai oltre il 50 per cento del progetto (l'altro 50 per cento è a carico degli Enti Locali). Le opportunità progettuali oggi presenti per accedere ai fondi diretti sono quelle delle politiche sociali (programma per il cambiamento e l'innovazione sociale, destinato alla immigrazione), della cultura e il turismo (europa creativa) , l'istruzione e lo sport (erasmus ), la cittadinanza attiva (europa per i cittadini), la ricerca e l'innovazione (horizon 2020) , l'ambiente (life) e la politica urbana e regionale (urbact III).

Nulla di questi servono per non far pagare le tasse a noi osimani. A fronte dell'infondatezza dello slogan avversario, il Comune di Osimo riceve il 29 per cento delle sue entrate dall'Europa con la partecipazione ai fondi strutturali, così dimostrando di fare buone pratiche amministrative e di avere buoni agganci in Regione ed in Europa. Per avviare l'accesso ai fondi diretti occorre destinare una parte sostanziale del proprio bilancio alla costituzione di un gruppo di consulenti che dovrebbero operare alla costituzione delle necessarie procedure i cui soli tempi di realizzo delle stesse sono di oltre tre anni. Appena entriamo in amministrazione chiederemo al candidato avversario di seguire il suo progetto per conto del comune di Osimo così potrà verificare sul campo le insuperabili difficoltà delle sue affermazioni.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2014 alle 17:50 sul giornale del 05 giugno 2014 - 1020 letture