utenti online

Loreto: i carabinieri arrestano intera famiglia per spaccio di cocaina e porto illegale d'armi

2' di lettura 21/05/2014 - I carabinieri di Osimo hanno stroncato una banda di spacciatori che riforniva di cocaina il mercato lauretano, fidardense e della riviera. Agli arresti sono finiti Santino Cristalli, 25 anni, residente a Loreto , barista e pregiudicato. La convivente Mioara Andreea Turturea, rumena cameriera e incensurata; Luciano Cristalli, macellaio incensurato di 51 anni residente a Porto Recanati. Sono tutti accusati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I militari, nella notte fra martedì e mercoledì, hanno individuato gli arrestati in un posto di blocco, nei pressi dello svincolo autostradale di Loreto – Porto Recanati, a bordo di una Passat blu con vetri posteriori oscurati. L’autovettura sospetta, con all'interno tutti gli arrestati più una bambina di 6 anni figlio della coppia, è stata dapprima seguita a distanza dai militari e successivamente accerchiata e bloccata non appena raggiunta la frazione Grotte. Da una prima perquisizione i militari hanno rinvenuto un coltello a serramanico lungo 27 cm di cui 12 cm di lama di genere vietato, e una somma di 1.830 euro. Ulteriori perquisizioni sono avvenute in seguito in caserma dove i due uomini sono stati separati dalla donna , unitamente alla figlia minorenne.


Mentre i militari operanti procedevano alla perquisizione del veicolo, il militare incaricato della sorveglianza di Mioara Andreea Turturea e della figlia, notava che la donna riponeva un involucro all’interno di una tasca del giubbino della bambina. Di conseguenza madre e figlia sono state sottoposte a perquisizione dal personale femminile, rinvenendo nella tasca del giubbino della bambina un involucro di cellophane di con all’interno della polvere cristallina di colore bianco, del peso 32 grammi circa, che dalle successive operazioni speditive narcotest, risultava essere cocaina. Nelle successive perquisizioni domiciliari i militari osimani hanno rinvenuto, nella roulotte in uso a Santino Cristalli, un bilancino elettronico di precisione, funzionante, senza marca, con evidenti tracce di polvere bianca.

Il p.m di turno ha disposto la traduzione e reclusione dei due uomini a Montacuto, mentre la donna è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione di residenza, in quanto in avanzato stato di gravidanza e al fine di accudire la figlia minorenne di anni 6. Per Luciano Cristalli oltre all'arresto il deferimento per porto illegale di arma bianca idonea ad offendere








Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2014 alle 16:37 sul giornale del 22 maggio 2014 - 2585 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, vivere osimo, roberto rinaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/4AZ





logoEV
logoEV