utenti online

L'Altra Osimo: 'la visita della Lorenzin caso di trasformismo elettorale. Faccia qualcosa per l'ospedale'

2' di lettura 15/05/2014 - Forza Osimo ha annunciato che il ministro della Sanità Beatrice Lorenzin, che siede nel governo Renzi per il partito di Angelino Alfano, visiterà l’ospedale Ss. Benvenuto e Rocco di Osimo insieme al candidato a sindaco Dino Latini, principale competitor contro il candidato del Pd, il renziano Simone Pugnaloni.

Come se non fosse abbastanza, l’Udc ha dichiarato che la Lorenzin verrà per sostenere proprio la candidatura del renziano Pugnaloni (visitando l’ospedale insieme a Latini!), ma anche quella di Claudia Domizio, che sarà in lizza per le elezioni europee con una lista costruita insieme ad Alfano.

Ecco, se qualcuno fosse ancora indeciso per chi votare, sia alle comunali che alle europee, lo invitiamo a riflettere su questo spudorato esempio di trasformismo e malapolitica attraverso cui, ormai da anni, il Pd (si pensi all’alleanza regionale con Latini), le liste civiche e il centrodestra governano Osimo, con i pessimi risultati che sono sotto gli occhi di tutti. In questo squallido teatrino verrebbe davvero voglia, come fanno alcuni, di mandare tutti a quel paese; ma noi siamo ostinati, non ci interessa sfogare con l’insulto la nostra rabbia, vogliamo risposte per Osimo e gli osimani.

Per questo chiediamo che la visita del ministro Lorenzin non si limiti a un mero tour elettorale (per Latini, per Pugnaloni, per la Domizio e chi più ne ha più ne metta), ma sia l’occasione per fare il punto sul futuro del nostro ospedale, sui progetti (se ci sono) e sulle risorse (se ci sono) per salvare questa struttura fondamentale per la città. Perché il futuro della sanità osimana ha bisogno di risposte ai problemi che l’attuale classe dirigente ha contribuito a creare. Per le vuote promesse è più che sufficiente, appunto, lo squallido teatrino della politica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2014 alle 12:20 sul giornale del 16 maggio 2014 - 1172 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/4dD





logoEV
logoEV