Fabriano: i sindaci dell'Area Vasta 2 incontrano il direttore Stroppa sul piano di riordino sanitario

sanità 3' di lettura 09/04/2014 - Nella giornata di martedì 8 aprile, si sono riuniti a Fabriano, sede dell’ Area Vasta 2, i Sindaci della Conferenza di Area Vasta, convocati per fare conoscenza del Direttore Generale Asur Marche, Dott. Gianni Genga, e del neo insediato Direttore di AV2, Dott. Giovanni Stroppa.

Molti i Sindaci dei Comuni partecipanti ospitati dal Comune di Fabriano presso il complesso monumentale S. Benedetto. L’assemblea, indetta in seduta plenaria data l’importanza dell’incontro, ha affrontato e discusso il tema relativo allo stato di attuazione del piano di riordino sanitario. La conferenza, presieduta dal Sindaco del Comune di Senigallia, Maurizio Mangialardi, ha dato il benvenuto al nuovo Direttore Generale ASUR Marche e al Direttore di Area Vasta 2, esprimendo soddisfazione per la scelta operata, nella certezza d’interlocutori aperti ad un dialogo costruttivo e proficuo.

Il Direttore ASUR, Dott. Gianni Genga, ha brevemente illustrato tutto il percorso che si è sviluppato, nonché lo stato dell’arte ASUR, menzionando limiti e vincoli imposti dello stato, che hanno chiesto ancor più rigore nel controllo della spesa pubblica, nonché relativamente alla rete dei posti letto ed incarichi. Oggi si riparte, sulla base e con continuità con l’importante lavoro svolto dalla precedente Direzione, con nuove figure istituzionali e nuovo slancio e, non ultimo, con i conti sulla spesa sanitaria maggiormente in ordine, rilanciando un dialogo aperto e franco con i Sindaci dell’Area Vasta 2.

I temi sono quelli del riassetto delle reti cliniche, della riconversione dei piccoli ospedali, delle Case della Salute e del riordino dell'emergenza-urgenza; all’interno del percorso che la normativa Regionale ha già chiaramente delineato. Il tutto nel contesto di un livello centrale costante di confronto con il sindacato per la parte relativa ai dipendenti del comparto, della dirigenza, nonché con la componente dei rappresentanti dei Medici di Medicina Generale; confronto che ha portato e/o sta portando ad importanti accordi. Il termine per chiudere questa fase e divenire pienamente operativi per i piani di riordino è il 30 giugno 2014, data entro la quale è anche possibile rivedere alcune situazioni specifiche, soprattutto sul versante delle reti cliniche, sempre in aperto confronto con i professionisti e territori.

Il Direttore di Area Vasta 2 Dott. Giovanni Stroppa, dal canto suo, ha sottolineato l’importanza di un’integrazione piena con gli Ospedali Riuniti di Torrette e di un monitoraggio costante sull’aspetto della mobilità passiva, per la parte importante di quelle prestazioni che possono essere ricondotte sul territorio. Stessa cosa per quanto riguarda l’INRCA, con il quale è stato riavviato il confronto relativo all’integrazione ospedale-territorio.

Grande la attenzione di tutti i Sindaci intervenuti e soddisfazione per la disponibilità al confronto; colloquio e confronto sono state per tutti le parole d’ordine, tanto più necessari in epoca di così profonda difficoltà del paese. Va detto, infatti, che la presenza sul territorio è stata da subito garantita dal Dott. Giovanni Stroppa, che si è recato e si sta recando nelle realtà sanitarie presenti nella provincia per vedere, conoscere e valutare -congiuntamente ai rappresentanti delle comunità locali- i punti del sistema su cui intervenire e sui quali apportare correttivi, per organizzare al meglio una sanità vicina ai cittadini.






Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2014 alle 17:29 sul giornale del 10 aprile 2014 - 438 letture

In questo articolo si parla di sanità, asur marche, Area vasta 2, piano di riordino sanitario

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/2iz





logoEV
logoEV