Mercoledì all'Astra è in programma la commedia dialettale 'La Bonanima de Bombetta'

2' di lettura 07/04/2014 - L’Avis Comunale di Castelfidardo offre l’opportunità a una giovane compagnia di teatro dialettale di portare lo spettacolo “La Bonanima de Bombetta” anche a Castelfidardo, dopo il successo riscosso ad Osimo lo scorso autunno.

Accade mercoledì 9 aprile alle 21, quando la commedia surreale di Edoardo Cintioli e Beatrice Gatto approda sul palco dell’Astra: le prevendite sono in corso presso la Pro Loco in piazza della Repubblica, biglietto unico a cinque euro. Per l’Avis, l’organizzazione di questo evento culturale rappresenta un momento di aggregazione finalizzato a far avvicinare i giovani - donatori e non - al mondo teatrale con una commedia divertente e per dare un aiuto concreto al mondo del volontariato della città. L’incasso della serata verrà infatti devoluto al Gruppo Raoul Follereau, associazione da anni è impegnata a offrire una mano concreta ai portatori di handicap ed alla loro famiglie.

Un’attività svolta da un grande numero di volontari che vi dedicano tempo e prestano la loro collaborazione. Ma l’impegno dell’associazione è anche economico: per far sì che il servizio venga attuato nel migliore dei modi, c’è bisogno di denaro che non è sempre facile reperire: l’Avis Comunale di Castelfidardo, che da sempre supporta il Gruppo Raoul Follereau, quest’anno ha voluto fare qualcosa in più organizzando questo spettacolo che rappresenta in costume la storia di un giallo irrisolto di fine 900, ricostruito con l’ironia e la fantasia di oggi.

Il Cenacolo dei Farfalloni e “La Bonanima de Bombetta”

L’avventura della compagnia teatrale Il Cenacolo dei Farfalloni comincia nel 2011, quando alcuni ragazzi osimani si incontrano per realizzare uno spettacolo in dialetto. Dopo questa esperienza iniziale e le prime repliche, il gruppo si è allargato accogliendo nuovi componenti. In questo modo si è arrivati, nell’ottobre scorso, alla messa in scena della loro prima commedia, “La Bonanima de Bombetta”, presentata al Teatro La Nuova Fenice di Osimo in collaborazione con l’Avis Comunale. “La Bonanima de Bombetta” è una commedia in costume, che prende le mosse da un fatto di cronaca nera realmente accaduto ad Osimo nel 1874. Si tratta di un giallo irrisolto: la vittima, un forestiero senza identità, è stato soprannominato “Bombetta” dagli osimani, e la leggenda vuole che la sua anima si aggiri ancora per la città. Gli autori della commedia hanno provato a ricostruire con la fantasia l’indagine successiva al delitto, inserendo nella realtà storica spunti surreali, ironici e anacronistici.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2014 alle 18:48 sul giornale del 08 aprile 2014 - 634 letture

In questo articolo si parla di castelfidardo, spettacoli, Comune di Castelfidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2aP





logoEV