Loreto: domenica in piazza della Madonna gazebo di Confartigianato contro l'alzheimer'

Alzheimer 2' di lettura 04/04/2014 - Un picchetto contro l’Alzheimer. Per fare prevenzione, per dare informazioni, per fornire consulenza ai familiari dei malati. Domenica 6 aprile dalle ore 9.30 alle ore 18.30 sarà attivo a Loreto, piazza della Madonna, il gazebo della Confartigianato con materiale informativo, raccolta dati per finalità di ricerca e volontari pronti a effettuare test predittivo della malattia, misurazione della pressione, glicemia, udito.

All’iniziativa partecipano le Associazioni Anap e Ancos di Confartigianato, la Croce Rossa Italiana, l’Associazione di volontariato Loreto Grande Cuore, la Società Acustica Marche, l’Università La Sapienza di Roma, l’Istituto De Ritis di Roma. “Per la difficoltà a riconoscere subito la vera origine dei disturbi causati dal morbo di Alzheimer spesso passano anche anni prima della diagnosi della malattia - dichiara Sergio Lucesoli, Presidente Provinciale Confartigianato ANAP - Prevenire è possibile purché si agisca in tempo.

Questa è la finalità del test predittivo atto a individuare la predisposizione alla patologia che verrà somministrato presso lo stand di Confartigianato ANAP a chi lo richiederà.” “Chi ha un familiare affetto da Alzheimer potrà inoltre ricevere presso il nostro gazebo consigli utili su come gestire al meglio il decorso di una malattia che con il tempo rende il malato completamente dipendente dagli altri” - dichiara Rosella Carpera, Responsabile Provinciale Confartigianato ANAP.

Il morbo infatti attiva un processo degenerativo delle cellule cerebrali che distrugge a poco a poco la vita di chi ne è affetto, rendendolo incapace di fare anche le cose più semplici. Se ne vanno via i ricordi, le capacità acquisite in una vita. Il malato non riesce neanche a riconoscere le persone più care. Una patologia terribile che fa a pezzi l’intelletto di un individuo riducendolo alla non autosufficienza. Confartigianato è parte attiva nella lotta contro il morbo: organizza periodicamente iniziative di sensibilizzazione a livello locale ed è presente con il servizio di caregiver ai malati di Alzheimer in diversi centri di ascolto dislocati nella Provincia. Un punto di riferimento sicuro per le famiglie chiamate a confrontarsi ogni giorno con una realtà così difficile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2014 alle 18:08 sul giornale del 05 aprile 2014 - 782 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, anziani, ancona, alzheimer, malattia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/13A





logoEV