Il Gruppo Astea chiude il 2013 con un utile di 3 milioni di euro. Santilli: 'parole d'ordine, qualità e territorio

3' di lettura 04/04/2014 - Un bilancio più che positivo per il gruppo Astea che nonostante la crisi ha chiuso il 2013 con oltre 3 milioni di euro di utile. La multiutility che gestisce il servizio idrico integrato, l’igiene urbana e altri servizi nel territorio a cavallo tra le Valli del Musone e del Potenza ha saputo operare, mediante l’ulteriore applicazione di una rigorosa ottimizzazione delle proprie risorse e di efficientamento, politiche gestionali finalizzate a massimizzare la riduzione dei costi.

I dati, considerato il contesto macroeconomico, confermano un trend positivo che non deriva dalle tariffe che sono stabilite dalle autorità preposte, ma da una serie di circostanze favorevoli tra cui il riconoscimento da parte dell’AEEG SI (Autorità per l’Energia Elettrica, Gas e Servizio Idrico), di un premio di oltre 200 mila euro per la qualità del servizio offerto.

Inoltre nel 2013 sono stati ceduti alla controllata Astea Energia tutti i clienti elettrici di maggior tutela. Nel consiglio di amministrazione di lunedì 31 marzo è stato approvato il progetto di bilancio che verrà presentato all’assemblea dei soci il prossimo 7 maggio per l’approvazione definitiva. L’ottima performance della multiutility è il frutto di una gestione responsabile delle risorse naturali e del ricorso a soluzioni volte a migliorare l'impatto ambientale delle proprie attività. Il Gruppo ha coniugato valore economico e sociale con l'obiettivo di soddisfare nel tempo le legittime aspettative di clienti, lavoratori, azionisti, fornitori, istituzioni e comunità locali.

“Questo brillante risultato è il frutto della passione e professionalità di tutti i collaboratori multiutility che spendendosi ogni giorno in prima persona hanno contribuito a raggiungere traguardi tanto soddisfacenti – dichiara con soddisfazione l’amministratore delegato del Gruppo Astea Gianni Santilli - L’esito positivo del bilancio 2013 è stato permesso dal grande impegno per soddisfare al meglio i clienti. Il percorso che ci ha portato a questi risultati è stato possibile grazie ad una politica di crescita coerente tra ricavi e margini che ci ha consentito di puntare ad uno sviluppo graduale e continuo. Noi siamo l’esempio di quanto nel tempo paghi la politica della qualità e della presenza fisica nel territorio. Crediamo infatti nel capitale umano, nei nostri dipendenti e nei clienti con cui abbiamo sempre instaurato un ottimo rapporto di fiducia e collaborazione.

E’ stato infatti predisposto nel 2013 un piano di investimenti a favore del territorio servizio dalla azienda che verrà portato a termine proprio quest’anno”. Altrettanto soddisfacente è stato il progetto di bilancio approvato dal Cda di Astea Energia che chiude con un margine operativo lordo di circa del +11,41% rispetto all'anno 2012, pari a €1.587.892,00. In un periodo di crisi e di spietata concorrenza Astea Energia è stata in grado di mantenere la fidelizzazione dei propri clienti in campo energetico e messo in campo progetti di energie rinnovabili ed eco-sostenibilità. Inoltre ha istituito un fondo di solidarietà, ha acquisito tutti i clienti di Astea (e non solo), ha potenziato la rete commerciale e incrementato la promozione dei suoi servizi.

L’amministratore delegato di Astea Energia Monica Bordoni dichiara: “Il risultato conseguito nel 2013 supera le nostre stime e dimostra la forte propensione alla crescita del modello di business elaborato dall’azienda. Esprimiamo, quindi, profonda soddisfazione per aver superato i target che avevamo fissato per l’esercizio. L’ottimo risultato economico-finanziario testimonia le ottime potenzialità del settore e la bontà del lavoro svolto”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2014 alle 15:40 sul giornale del 05 aprile 2014 - 1190 letture

In questo articolo si parla di economia, osimo, astea, Astea spa, gruppo astea, consuntivo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/12h





logoEV
logoEV