Si è concluso il ciclo di incontri di Snoq Osimo sull'educazione di genere

2' di lettura 02/04/2014 - Si è concluso, sabato 29 marzo, il ciclo di incontri che il comitato Senonoraquando di Osimo ha voluto dedicare all’Educazione di genere. Il focus dell’iniziativa riguarda l’educazione ad un nuovo modello relazionale tra individui che si basi sul rispetto delle differenze e sulla pari dignità.

E’, infatti, estremamente attuale ed urgente prendere consapevolezza che le differenze, fra i generi ma non solo, apportano ricchezza alla società e non diseguaglianza e, per questo, le differenze non possono condurre alla discriminazione e ancor meno alla sopraffazione. Graziella Priulla, dell’università di Catania, il 25 febbraio, ha introdotto un pubblico attento e composto da numerosi docenti e alunni, nel campo degli stereotipi di genere.

Sono stati svelati tutti quei luoghi comuni quei modi di dire, di vedere noi stessi o gli altri che ci ingabbiano dentro ruoli precostituiti e immutabili, in questo modo ostacolando il nostro sentire più autentico. Natascia Mattucci, l’8 marzo, ha invece condotto una riflessione di tipo filosofico e giuridico della violenza contro le donne vista come elemento non eccezionale o congiunturale, ma come norma, come costante prassi culturale e sociale che in quanto tale necessita di interventi profondi sull’intero tessuto sociale.

Margherita Carlini e Roberta Montenovo hanno infine affrontato il delicato tema della violenza fisica e psicologica sulle donne, chiarendone modalità e forme, e fornendo informazioni preziose sull’aiuto dato alle donne che subiscono maltrattamenti. Tutti e tre gli incontri hanno avuto un ottimo riscontro sia di pubblico che di partecipazione attiva ai dibattiti che ne sono seguiti, a dimostrazione di quanto sia avvertita nella cittadinanza l’importanza di affrontare queste tematiche di cui troppo poco si conosce. Il percorso è stato realizzato con la collaborazione della Consigliera di Parità della Provincia di Ancona e il sostegno dell’Istituto Campana per l’Istruzione permanente.

Il Comitato Snoq Osimo continua nel frattempo la sua collaborazione con le scuole della città. Sono stati infatti proposti percorsi educativi incentrati sulle relazioni interpersonali, come ad esempio il progetto “Educazione all’autenticità” attualmente in corso presso la scuola elementare Marta Russo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2014 alle 23:06 sul giornale del 03 aprile 2014 - 600 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, Se non ora quando, SNOQ, SNOQ Osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1U6





logoEV
logoEV