utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Offagna: presentato nel Borgo Medievale il libro di padre Alberto Maggi 'Chi non muore si rivede'

1' di lettura
599

“La morte non è la fine ma l’inizio di una nuova dimensione dell’ anima, l’avvio di un’altra vita. Morire è bello! Con la morte veniamo potenziati dal Signore – Dio -; dobbiamo liberarci dalla paura della morte entrando in una nuova dimensione dove continueremo a vivere per sempre, come viene riferito dai Vangeli”.

E’ quanto ha affermato Padre Alberto Maggi - prete, 68 anni, anconetano, teologo, religioso dell’Ordine dei Servi di Maria e biblista: dal 1995 dirige il Centro Studi “Giovanni Vannucci” a Montefano (provincia di Macerata) – autore del libro “Chi non muore si rivede”, 156 pagine, pubblicato dall’editore Garzanti a livello nazionale italiano da settembre 2013, costo 15 euro, improntato su “il mio viaggio di fede e allegria – ha affermato l’autore Padre Alberto Maggi - tra il dolore e la vita”.

Il libro è stato presentato nel pomeriggio di venerdì 28 marzo, nella Sala dei convegno della Biblioteca comunale “Evaristo Breccia” ad Offagna, nel corso delle “Conversazioni in Biblioteca” organizzate dall’Accademia della Crescia di Offagna. Durante la presentazione del libro il presidente dell’Accademia della Crescia, Fabrizio Bartoli, ha evidenziato l’importanza di tale libro. Inoltre, Padre Alberto Maggi ha scritto diversi libri, questi i titoli degli ultimi pubblicati: “Il mandante. L’assassinio del Cristo secondo Giovanni”, “A partire dai cocci rotti”, “Il coraggio di cambiare”, “E se Dio rifiuta la ‘religione’?”, “Buone notizie su Dio. Oltre le false immagini”, “La conversione dei buoni”, “La follia di Dio. Il cristo di Giovanni”, “Versetti pericolosi”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2014 alle 15:33 sul giornale del 01 aprile 2014 - 599 letture