utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
articolo

Pugnaloni incassa il sostegno dell'Udc. In arrivo anche Forza Osimo ?

2' di lettura
2414

Grandi manovre negli schieramenti per le prossime comunali. Molto attiva la compagine democratica di Simone Pugnaloni che sabato ha incassato il sostegno dell'Udc cittadino. A sancire l'evento nella sede Pd di via Leonetta c'erano, oltre allo stesso Pugnaloni, il segretario dei democrat osimani Fabio Marchetti e il segretario centrista Renato Gardoni.

Poco prima dell'incontro c'è stato un breve abbocamento, non previsto, fra gli esponeti del Pd e Alessandro Buccelli, intervenuto in sede. Che l'allargamento verso il centro della base che sostiene Pugnaloni si estenda anche a Forza Osimo ? Gli esponenti democratici parlano dell'arrivo di una nuova lista...anche se per ora non fanno nomi.


Dal canto loro il centro-destra osimano per bocca del suo cooordinatore aveva manifestato i propri malumori per i ritardi con i quali le Liste Civiche stanno avendo per annunciare il proprio candidato sindaco (il nome di Latini è praticamente certo). Staremo a vedere. Intanto lo schieramento di Pugnaloni, con l'arrivo dei centristi, assume una geoetria che anche in Regione ha funzionato, fungendo per un certo periodo come laboratorio nazionale. Il segretario udiccino Gardoni ha parlato di un'allenza basata "su presupposti etici. Nel tentativo di far politica con uno stile molto diverso da quello adottato nell'ultimo quidicennio dalle Liste Civiche".

In concreto e sul progranmma si parla già di sgravi tariffari per l'acqua pubblica. "Una misura costosa per la quale troveremo le risorse". Pugnaloni dal canto suo ha ribadito la "legittimità e il naturale sbocco di un'alleanza che ha identità di vedute su merito del programma e metodo di azione. Usciremo dall'ultra decennale isolamento di Osimo, guardando a Europa, Regione e comuni circonvici (Camerano, Loreto, Castelfidardo, Offagna, Numana e Sirolo). Osimo sarà autentico capofila della Valmusone: area con oltre 100 mila abitanti". Sulle questioni più urgenti della città Pugnaloni ha ricordato la volontà di finire la strada di Bordo "ma con un nuovo tracciato e attingendo a risorse pubbliche".

Il sociale sarà centrale nel nuovo corso. "Vorremmo stabilire una grande collaborazione con tutte le associazioni presenti sul territorio e con la Lega del Filo d'oro in particolare". Annunciata anche una decisa trasparenza sul bilancio. "Chiuderemo in pareggio. Come è giusto che sia per un'amministrazione pubblica. In passato, gli avanzi di bilancio, ottenuti non di rado con operazioni cosmetiche nel conto ecomico, erano devoluti in modo improprio ed inefficace". Il segretario Pd Marchetti ricorda l'inevitabile. "Da qui in avanti saranno numerosi i colpi bassi, gli attacchi e le bugie. Noi vogliamo il bene della città e soprattutto vogliamo la fine del suo isolamento. Il tempo dei feudi è tramontato da un pezzo".



Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2014 alle 10:50 sul giornale del 25 marzo 2014 - 2414 letture