utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Pugnaloni: 'il giudice di pace deve tornare a Osimo, capofila di un'area con 100 mila abitanti'

1' di lettura
1775

Simone Pugnaloni
Osimo non può permettersi di perdere l’ufficio del giudice di pace come altri uffici periferici della’Amministrazione statale perché è capofila di un territorio che nell’intera Valmusone racchiude quasi 100000 abitanti.

La nostra città deve tornare a concertare obiettivi comuni con le realtà locali limitrofe e divenirne portavoce nei tavoli istituzionali più importanti. Tornare protagonisti nelle relazioni a tutti i livelli significa collaborazione, dialogo e condivisione delle priorità.

Per noi il giudice di pace è una priorità da promuovere al Ministero di Grazia e Giustizia, lo faremo scrivendo al neoministro Orlando ed anche al Presidente del Tribunale di Ancona. In questi ultimi mesi si era parlato di condividere le spese di funzionamento con i Comuni vicini per salvare questo servizio, la scelta però non è stata alla fine condivisa.

Affrettiamoci a riproporci questo obiettivo, i locali ed il personale eventualmente ci sarebbero anche per il futuro. Io credo che Osimo e la Valmusone debbano assolutamente trovare le risorse per chiedere al Guardasigilli di rivedere la scelta.

La sfida futura da parte della zona a sud di Ancona è collaborare e saper fare un passo indietro se necessario nelle priorità che ogni Comune potrebbe avere in favore di maggiori risorse che potrebbero arrivare da enti sovra comunali per l’intera comunità non aggravando ulteriormente le tasche dei cittadini.



Simone Pugnaloni

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2014 alle 21:53 sul giornale del 14 marzo 2014 - 1775 letture