utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Bilancio 2013 della polizia municipale: meno morti e incidente ma più violazioni al codice della strada

4' di lettura
470

Polizia Municipale
Nessun incidente mortale nel 2013. E’ quanto emerge dall’annuale reportistica della Polizia Municipale di Osimo sull’attività svolta lo scorso anno. In calo negli ultimi due anni anche il numero degli incidenti che rispetto ai 144-145 del biennio 2010-2011 passano agli attuali 130, di cui 63 senza feriti.

Questi sono i dati più sensibili del lavoro svolto dagli agenti del magg. Graziano Galassi che sono impegnati quotidianamente a presidiare uno tra i territori più vasti della provincia e ad occuparsi di materie che non riguardano soltanto la viabilità. La diminuzione degli incidenti è dovuto al capillare controllo del territorio da parte della Polizia Municipale ed alla presenza degli autovelox, soprattutto all’Aspio e lungo le principali arterie della Valmusone.

Hanno infatti avuto la preziosa funzione di deterrente. L’installazione delle rotatorie nei punti nevralgici della viabilità ha fatto sì che calasse anche il numero di incidenti dovuti alle precedenze negli incroci. Basterebbe solo dare uno sguardo alla tabella allegata per capire la grande mole di lavoro svolto dai vigili che va da una semplice sanzione per violazioni alle norme del codice della strada al sequestro di un cantiere per abusi edili, da un rilievo di un sinistro stradale fino al sequestro di una discarica abusiva.

Con questi numeri statistici, associati alle numerose competenze della Polizia Locale, si cerca di trasmettere alla cittadinanza come il controllo del territorio venga svolto a 360°, comprendendo tutto ciò che può rientrare nel contenitore chiamato “sicurezza urbana”. Un lavoro a volte silenzioso che ha consentito di aumentare la percezione di sicurezza da parte dei cittadini e a migliorare la vita sociale della comunità osimana.

Si passa dalle quasi 6.500 violazioni al codice della strada, alle 850 persone identificate nei posti di controllo effettuati dalle pattuglie specialmente nei servizi notturni; dalle 1.991 verifiche e controlli per accertamenti anagrafici, residenze stranieri etc. (che spesso devono essere ripetuti 2/3 volte) ai 130 sinistri stradali rilevati; dalle 1.484 autorizzazioni rilasciate per la sosta dei residenti, alle 251 verifiche effettuate dalla Sezione di Polizia Rurale (con 76 violazioni ai regolamenti comunali e nazionali in materia accertate); fino ai 5.500 rilevamenti e controlli effettuati per i mercati settimanali, natalizi e straordinari. Infine è opportuno ricordare che dei 584 esposti e segnalazioni fatte dai cittadini verbalmente o per posta (oltre ai circa 200 pervenuti via email), a circa il 90 % è stato dato seguito immediatamente.

Tutto questo grazie anche alla fattiva collaborazione degli altri settori del Comune come LL.PP., Urbanistica, S.U.A.P., U.R.P., Uff. Legale etc…, oltre che delle compartecipate Geos, Park.O, ASSO e IMOS. “L’anno che si è appena concluso – dichiara il comandante Galassi – è stato senz’altro proficuo per il Corpo di Polizia Municipale, e siamo particolarmente contenti non solo per l’aumento delle attività di controllo svolte e per i risultati conseguiti, che segnano un trend positivo, ma anche e soprattutto per la qualità e l’impegno profuso dal personale operante in particolari e complesse materie, ad esempio quella della frode in assicurazioni o dell’abusivismo edilizio.

È evidente la professionalità raggiunta dal personale nell’espletamento dei compiti istituzionali e prova ne è la fiducia espressa dall’autorità giudiziaria nel conferire numerose deleghe d’indagini. I dati dimostrano, oltre ogni retorica, l’efficacia delle politiche di salvaguardia della sicurezza pubblica e di contrasto ad ogni forma di illegalità, politiche fortemente volute dal sindaco Simoncini d’intesa con l’assessore Roberto Francioni, e portate avanti con abnegazione dagli uomini del Corpo di Polizia Municipale”.

“L'Amministrazione Comunale è consapevole degli sforzi che quotidianamente compiono gli appartenenti al Corpo – ricorda il primo cittadino – sacrificando anche gli affetti personali. Spesso gli uomini e le donne della Polizia Municipale sono oggetto di ingiuste critiche, ma se la città, nel suo complesso, compie passi in avanti lo si deve anche al lavoro prezioso, svolto con senso del dovere, dai vigili urbani”.



Polizia Municipale

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2014 alle 15:48 sul giornale del 05 marzo 2014 - 470 letture