utenti online

Liste Civiche: 'Pd con l'obbligo di vincere. Noi impegnati sui problemi della città

Liste Civiche di Osimo 1' di lettura 03/02/2014 - Mai come questa volta alle prossime elezioni comunali, lo schieramento anti-liste civiche che si sta organizzando sotto la bandiera del candidato del PD, ha l'obbligo di vincere, considerato i numeri di molte forze elettorali che può racchiudere direttamente o al secondo turno (partiti tradizionali già facenti della coalizione del centro-sinistra nel 2009, nuove liste, partiti di sinistra e 5 stelle), oltre al sostegno di buona parte della stampa locale e dei noti mentori.

Un raggruppamento che va ben oltre il 50% degli elettori allo stato attuale, vista la relativa forza della propagazione e che quindi parte come assoluto favorito. Fuori rimangono il centro - destra e le liste civiche.

Queste ultime fino al 28 febbraio 2014 si occupano della formazione di un bilancio comunale che possa pesare il meno possibile sulle tasche dei cittadini vista la nuova stangata in arrivo per tutti con il trittico delle tre nuove tasse locali legiferate dal governo Letta e dal Parlamento, della questione dell'ospedale in considerazione del nuovo stop che ha avuto la procedura Inrca / Ospedale di rete, della gestione pubblica dell'acqua e degli altri servizi essenziali, tenendo così fede agli obblighi che nei confronti dei cittadini per lo svolgimento dell'attività amministrativa.

Entro marzo poi le Liste civiche decideranno se partecipare alle elezioni, con quale programma e chi sarà a candidarsi, ben sapendo che non è obbligatorio essere presenti alla corsa elettorale se non si ha un programma su cui costruire la partecipazione, che è invece da sempre la cartina di tornasole per il rapporto con gli osimani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2014 alle 18:20 sul giornale del 04 febbraio 2014 - 1819 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, su la testa, liste civiche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/XW5





logoEV
logoEV