Liste Civiche contro Pugnaloni: 'i fondi europei non sono l'albero della cuccagna'

Liste Civiche di Osimo 1' di lettura 27/01/2014 - Abbiamo ripetutamente verificato prima di confermare che con i contributi europei non ci si pagano le tasse comunali come invece afferma il refrain del candidato a sindaco del PD. I mentori che ha dovrebbero dirglielo.

I tempi di attesa di un finanziamento europeo sono mediamente di tre anni. Il comune dovrebbe costituire poi un accordo locale con altri comuni e con altre città europee. Questo per dire che la strada per ottenere soldi dall'Europa e' lunga e già in corso di sperimentazione e non consente di avere i soldi a pioggia come vagheggia il PD, neanche con la nuova regione Adriatica-Ionica.

Non siamo contro i fondi europei, ma non li scambiamo come fa il PD come l'albero della cuccagna, ben sapendo che i settori in cui vi sono fondi ben poco sono utilizzabili in ambito comunale. Invece i tagli che il governo Letta ha stabilito comporta per Osimo minor entrate di 2 milioni di euro e quindi un aumento delle tasse comunali a carico del 30% per cento pro capite per i 34 mila osimani.

Questi sono i problemi dei cittadini, oltre al lavoro e alla tutela dei servizi essenziali come l'acqua, che sono priorità assolute del nostro programma da costruire. Al PD e al suo candidato lasciamo rifare il verso berlusconiano in tono minore, ricordando come in consiglio comunale ha votato sempre contro ogni taglio di tassa che l'Amministrazione ha proposto in questi anni (Imu e Tares) e pur volendo aiutare il centro storico ha pure votato contro il bilancio nella parte in cui stabiliva la realizzazione della mostra da Rubens a Maratta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2014 alle 22:47 sul giornale del 28 gennaio 2014 - 1071 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, su la testa, liste civiche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XDF





logoEV