utenti online

Severini: sull'ex-consorzio vittoria di Pe.Li.De e dei cittadini di Osimo

Argentina Severini 1' di lettura 24/01/2014 - La notizia del sequestro all’ex consorzio è una di quelle destinate a fare storia. Dopo una lunghissima battaglia politica per contrastare la realizzazione dell’ennesimo centro commerciale e che ha visto la raccolta di più di 3.000 firme, grazie al movimento PeLiDe ed in particolare al tenacissimo Giuseppe Cavina, in cui si chiedeva di non proseguire in quel progetto, ora sono le forze dell’ordine ad intervenire, mettendo sotto sequestro l’intero cantiere.

Siamo certi che ciò indurrà tutti, l’Amministrazione Comunale in primis, a rivedere le proprie granitiche posizioni, a causa delle quali tutte le firme raccolte non sono state minimamente considerate, come se non rappresentassero nulla, come se fossero il capriccio dei soliti noti. Non è stato così e così non è. A questo punto speriamo veramente che anche per la città romana si possa profilare un futuro più degno della sua importanza storica e culturale.

P.s. Mi domando a questo punto cosa hanno da dire personaggi di spicco che si candidano a guidare la città e che all’epoca si rifiutarono di firmare la petizione poiché sostenevano che era comunque tutto regolare… Attendiamo loro delucidazioni.


da Argentina Severini
     ex-consigliere comunale 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2014 alle 09:56 sul giornale del 25 gennaio 2014 - 3643 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, argentina severini, Pensiero Libero e Democratico, PeLiDe

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/XuC





logoEV
logoEV