utenti online

Rapinatore sbadato dimentica documenti e portafoglio a casa della vittima. Arrestato

1' di lettura 20/01/2014 - I carabinieri di Osimo hanno arrestato per rapina aggravata in concorso un marocchino pregiudicato di 25 anni, Mohammed Abouali. L'uomo, insieme ad altri tre complici stranieri provenienti da Velletri e giunti ad Osimo a bordo di una BMW grigia, si è presentato domenica sera presso il garage di un 45enne di Osimo Stazione, autotrasportatore, con l’hobby della riparazione e vendita “on-line” di cellulari usati.

La vittima era stata contattata precedentemente via internet per l’acquisto di alcuni telefoni. I quattro marocchini, fingendosi interessati all’acquisto di alcuni telefoni di ultima generazione e approffitando della distrazione dell’uomo, lo hanno aggredito malmenandolo per poi immobilizzarlo. La banda ha poi sotratto al malcapitato alcune buste contenenti 280 telefoni cellulari riparati, del valore di 6 mila euro circa. Dopo averlo imbavagliato, i tre rapinatori si sono dati alla fuga.

Senonché, nel corso della colluttazione, proprio Abouali, ha smarrito sul luogo dei fatti il proprio portafoglio contenente i documenti d’identità. Quando la vittima è riuscita a liberarsi e a dare l'allarme al 112 sono partite immediate le ricerche. Risultate meno difficoltose del previsto perchè lo stesso Abouali, accortosi di aver smarrito il portafolglio, è ritornato sul posto per recuperarlo, trovando i militari ad accoglierlo. Ora si trova nel carcere di Montacuto. I tre complici, vista la scena, sono fuggiti in direzione sud. Ma la fuga è durata poco dato che sono stati bloccati dalla polizia stradale di Avezzano e rinchiusi a Rebibbia.






Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2014 alle 16:40 sul giornale del 21 gennaio 2014 - 1831 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, vivere osimo, roberto rinaldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Xj6





logoEV
logoEV