utenti online

Partita la corsa di Pungnaloni alla poltrona di sindaco. 'Osimo, città europea', la parola d'ordine

1' di lettura 20/01/2014 - Partita ufficialmente da Palazzo Campana la corsa alla poltrona di sindaco di Osimo da parte di Simone Pugnaloni. Il candidato ufficiale Pd, renziano di ferro, ha scelto l'Europa come chiave di volta della sua campagna elettorale.

Erano presenti, in una sala gremita di sostenitori curiosi, l'europarlamentare Milana, l'onorevole Piergiorgio Carrescia, il consigliere democratico Fabio Badiali, il segretario Pd Osimo Fabio Marchetti. 'Osimo città europea' per Pugnaloni significa 'aprire di nuovo la città a processi democratici e alla trasparenza'. Significa anche 'accedere alle opportunità, anche finanziarie, che la politica continentale garantisce'.

Pugnaloni ha promesso un assessorato per le politiche comunitarie nonché una staff preparato 'in grado di progettare e recepire la maggior quantità di risorse possbile'. La cultura sarà ancora leva di sviluppo. 'Palazzo Campana sarà il fulcro e la risorsa permanente attraverso cui si potrà veicolare il prezioso patrimonio artistico di cui disponiamo: creando, come è successo con l'evento sul Barocco, opportunità di lavoro e svluppo'. Costante sarà anche il rapporto con il comuni dell'area sud e con la riviera 'naturale sbocco della città verso il mare'.

Insomma, il guanto di sfida è lanciato. Ora dovranno essere le altre forze politche in campo, a cominciare dalle Liste Civiche e dal Movimento 5 Stelle, a scoprire le carte e ufficializzare i rispettivi candidati sindaci.








Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2014 alle 10:53 sul giornale del 21 gennaio 2014 - 1201 letture

In questo articolo si parla di osimo, vivere osimo, roberto rinaldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Xiw





logoEV
logoEV