utenti online

Per 'Jazz&Movie' martedì al Campana è la volta di 'Bix. Un'ipotesi leggendaria' di Pupi Avati

2' di lettura 16/01/2014 - Dopo il tutto esaurito dei primi due appuntamenti prosegue la rassegna cinematografica “JAZZ & MOVIE. Il jazz incontra la settima arte”, promossa dall'Istituto Campana per l'Istruzione Permamente di Osimo e curata dall’associazione culturale marchinjazz, che prevede la proiezione di quattro film capolavoro tutti i martedì di gennaio alle ore 21.00 a Teatrino Campana di Osimo.

Binomio riconosciuto e duraturo quello tra cinema e jazz inizia nel 1927 con Il cantante di Jazz di Alan Crosland con protagonista Al Jolson, che segna la nascita del sonoro, passando attraverso colonne sonore indimenticabili, come le improvvisazioni di Miles Davis alla tromba in Ascensore per il patibolo del 1957 di Louis Malle, e incrociando documentari d'autore, come nel 1988 dedicati alle vite di artisti di genio e sregolatezza, quali Thelonius Monk (Straight No Chaser di Charlotte Zwerin) e Chet Baker (Let’s Get Lost di Bruce Weber), per sfociare nella suggestiva e passionale ricerca di Martin Scorsese nelle origini del blues (The Blues 2003) e continuare a sorprenderci in tutte le colonne sonore dei film di Woody Allen.

Martedì 21 gennaio 2014 sarà la volta di “BIX. UN'IPOTESI LEGGENDARIA”, film del 1991 di Pupi Avati con Bryant Weeks, Julia Ewing, Emile Levisetti. Biografia romanzata del trombettista americano Bix Beiderbecke, ritenuto ai suoi tempi il più grande jazzista bianco, morto per alcolismo nel 1931 a soli 28 anni. Ambientazioni originali (i fratelli Avati hanno acquistato e ristrutturato la casa natale del musicista) e musiche dell’epoca magistralmente riprodotte da musicisti contemporanei, fra i quali Lino Patruno al banjo (che contribuì anche alla stesura della sceneggiatura) e il cornettista Tom Pletcher e con gli arrangiamenti di Bob Wilber, già arrangiatore per il film Cotton Club di Coppola.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2014 alle 17:23 sul giornale del 17 gennaio 2014 - 391 letture

In questo articolo si parla di cultura, osimo, Istituto Campana di Osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Xae





logoEV
logoEV