utenti online

Idea Simoncini: la caserma dei carabinieri nel posto oggi occupato dal giudice di pace

1' di lettura 12/01/2014 - La posizione del Comune di Osimo e del sindaco Stefano Simoncini per quanto riguarda il mantenimento del servizio del giudice di pace è sempre stata coerente con il mandato consiliare. E’ stata data la massima disponibilità a sobbarcarsi gli oltre 200.000 euro di costi necessari al mantenimento suddividendo la spesa, pro quota, con gli altri comuni che fanno parte della circoscrizione.

Di fronte al loro diniego, dovuto principalmente al difficile quadro economico, e a quello del Ministero sulla possibilità di un accorpamento con il giudice di pace, il primo cittadino non ha potuto far altro che arrendersi dinanzi all'ennesimo scaricabarile dello Stato sui comuni.

L’immobile, che ospita l’ufficio del giudice di pace, non diventerà una cattedrale nel deserto, come riportato dal Corriere Adriatico. Il primo cittadino infatti ha da tempo avviato i necessari contatti per trasferirvi la Caserma dei Carabinieri di Osimo. In tal modo il Comune, tornerebbe in possesso di una struttura strategica in centro storico per le proprie finalità istituzionali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2014 alle 15:12 sul giornale del 13 gennaio 2014 - 1735 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, Comune di Osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/WYB





logoEV
logoEV