Coppia di artisti intossicata dal monossido di carbonio. Ora ricoverati in ospedale

caldaia 1' di lettura 12/01/2014 - Incidente a lieto fine per una coppia di artisti piuttosto nota e da un lustro residenti in un alloggio di campagna a Casenuove. Si tratta del Franco Morrone, 58 anni di Lanciano, e della cantante Raffaella Pagotto (in arte Raffaella Luna) di 52.

Entrambi stavano per essere uccisi dal monossido di carbonio che aveva saturato le stanze a seguito della rottura del tubo di scarico esterno della caldaia. Le esalaziooni si sono protratte per circa due giorni finché, pensando ad un qualche tentativo da parte di ladri di narcotizzarli per derubarli, i coniugi hanno chiamato i carabinieri. L'arrivo di pompieri e sanitari hanno da ultimo consentito di far chiarezza sull'accaduto. Ora la coppia è ricoverata al reparto di pneumologia dell'ospedale di Osimo.






Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2014 alle 21:37 sul giornale del 13 gennaio 2014 - 770 letture

In questo articolo si parla di osimo, vivere osimo, caldaia, roberto rinaldi, monossido di carbonio, coppia artisti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WZn





logoEV