utenti online

Le Civiche contro il M5S: 'Troppe chiacchiere e poca attenzione ai problemi'

Liste Civiche di Osimo 3' di lettura 29/11/2013 - In maniera sistematica ogni volta che si tengono gli incontri dei consigli di quartiere i grillini monopolizzano la discussione lasciando poco spazio a quei concittadini non politicizzati che invece vorrebbero discutere dei problemi della zona in cui abitano e delle loro esigenze. Un atteggiamento che dimostra scarso rispetto verso i cittadini da parte di chi si fregia di chiamarsi in questo modo nelle aule parlamentari.

Per quanto riguarda invece il caso dei morosi d’oro Astea vale la pena fare alcune riflessioni. L’Astea è una realtà del territorio che si contraddistingue dagli altri concorrenti per l’attenzione verso i cittadini ed i loro bisogni. Se c’è un problema interviene subito senza costringere l’utenza a interminabili chiamate ai call center od altro ancora perché ha a cuore il proprio cliente. Il caso in oggetto riguarda alcune imprese che hanno saltato il pagamento di alcune bollette (essendo il consumo elevato una bolletta più arrivare a decine di migliaia di euro) per via della crisi congiunturale o perché ancora non hanno ricevuto il pagamento delle proprie commesse. I grillini vorrebbero che l’Astea staccasse subito l’energia, mandando così sul lastrico non soltanto l’imprenditore, ma anche gli stessi operai ed impiegati. Per fare un “dispetto” all’imprenditore (nelle Marche nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di ex operai che per capacità e voglia di fare sono riusciti a creare attività anche di successo dando occupazione) sono pronti a mettere in difficoltà diverse famiglie osimane che magari vivono del solo stipendio del padre operario o della madre impiegata solo per fare un esempio.

Lo stesso responsabile del Movimento 5 Stelle David Monticelli, che lavora in un istituto di credito e che dovrebbe conoscere un po’ i numeri e come vanno le cose in ambito produttivo, dovrebbe sapere che staccando la corrente non verrebbero danneggiati soltanto i concittadini impiegati in quella determinata azienda, ma sarebbe ancora più difficile da parte di Astea il recupero di quanto dovuto. La disponibilità di Astea di venire incontro al momento difficile di alcuni cittadini (il fondo di solidarietà è stato apprezzato a livello regionale e ha dato un’immagine positiva al gruppo con risvolti a livello di clientela) e anche di alcune imprese (situate nei comuni serviti dal gruppo e quindi non solo Osimo, ma Anche Recanati, Montecassiano etc.) ha permesso ad alcuni di rientrare nei pagamenti tardando solo di alcuni mesi. Se invece avesse agito con una semplice sforbiciata il territorio avrebbe perso un’impresa, l’Astea gli incassi (perché prima o poi pagano tutti) e la città avrebbe avuto altri disoccupati. E’ bene che gli osimani incomincino ad aprire gli occhi sulla politica grillina che non mira a costruire qualcosa per i cittadini, ma a polemizzare. A chi è in difficoltà i grillini non allungano la mano… semmai un bel paio di forbici.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2013 alle 11:29 sul giornale del 30 novembre 2013 - 1560 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, su la testa, liste civiche, notizie osimo, Movimento 5 Stelle Osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/VfJ





logoEV
logoEV