utenti online

Zinni: 'la pneumologia osimana al collasso. Solo tre medici per turni e guardie'

Giovanni Zinni 1' di lettura 26/11/2013 - 'La riforma sanitaria di Mezzolani e Ciccarelli - dice il Consigliere Regionale di Prima l'Italia Giovanni Zinni - fa acqua da tutte le parti. Un altro pasticcio, fra i tanti, riguarda l'ospedale di Osimo: al reparto di pneumologia esistono solo tre medici che devono coprire non solo tutti i turni ogni mese, comprese le reperibilità e le notti, ma uno di questi viene anche saltuariamente mandato a Chiaravalle!

Forse perchè non essendoci più un'ospedale a Chiaravalle, i "riformatori" Mezzolani e Ciccarelli pensano che così facendo, con la logica del "contentino", ci si sia lavati la coscienza. In compenso però si "strizzano" come limoni i medici dell'importante reparto di Osimo, che attendevano per rifiatare un nuovo collega con un concorso indetto e mai fatto già da diverso tempo. Altro che riforma, qui siamo all'arbitrarietà più assoluta: dove piace i reparti sono completati, dove non interessa si mette in difficoltà il personale esistente. Ho presentato un'interrogazione all'assessore Mezzolani, per sentire almeno quali scuse hanno adottato all'Asur per agire con questa arbitrarietà. Tempi duri per la sanità a sud di Ancona...case della salute uguale chiusura ospedali.'






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2013 alle 18:13 sul giornale del 27 novembre 2013 - 1267 letture

In questo articolo si parla di politica, giovanni zinni, riforma sanitaria marche, prima l'italia, pneumologia, turni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/U6Q





logoEV
logoEV