utenti online

Snoq Riviera: 'dall'inizio dell'anno 5 femminicidi nelle Marche. Il problema è ancora culturale

1' di lettura 18/11/2013 - Il Comitato Se non ora quando della Riviera del Conero ha scritto a numerose associazioni del territorio impegnate nei più diversi ambiti di sostegno alle politiche sociali. Obiettivo della lettera trovare subito una data di incontro comune per lanciare un progetto denominato “Le Marche contro la violenza di genere” che avrà come priorità assoluta quella di spingere il lavoro delle istituzioni per fermare la violenza sulle donne e il femminicidio.

L’ennesimo omicidio , avvenuto a Castelfidardo, ci impone di fare appello a tutti gli uomini e donne del nostro territorio partendo da quelli che già operano nelle tante associazioni che fanno onore alla nostra Regione. Dall’inizio dell’anno in Italia sono 104 le donne morte per femminicidio , di cui 5 della nostra regione Marche, senza contare le innumerevoli violenze anche domestiche perpetrate sulle donne.

Sappiamo che, purtroppo, le Istituzioni non riescono da sole a fronteggiare questi problemi e spesso sono le realtà NO PROFIT a supportare e concretizzare iniziative in difesa dell’ efferata violenza rivolta alle donne. Noi di Snoq Riviera del Conero non vogliamo continuare a fare progetti da sole pertanto facciamo appello alle associazioni e ai cittadini che credono nella inaccettabilità del dilagare di una piaga di tale gravità nel territorio marchigiano. Snoq Riviera del Conero si è rivolta ai Sindaci ed alle amministrazioni dei comuni della Riviera perché si promuova una cultura diffusa contro i femminicidi chiedendo di poter affiggere un banner per dire “basta alla violenza sulle donne”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2013 alle 17:32 sul giornale del 19 novembre 2013 - 398 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/UFY





logoEV
logoEV