Castelfidardo: uccide la moglie e poi si impicca. Dramma della follia in città

1' di lettura 17/11/2013 - Tragedia famigliare in città. Un uomo di 62 anni, Diego Allori, ha accoltellato più volte la moglie Stefania Malavolta di 44 per poi strangolarla a morte con il tubo della doccia.

Allori si è poi impiccato. La coppia era impiegata nell'azienda Rico, Diego ne era il custode. Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri, si tratterebbe di un caso di omicidio-suicidio. I fatti nel primo pomeriggio di sabato , dopo che la figlia Giorgia di è allontanata da casa. Si sarebbe quasi immediatamente scatenata una lite furibonda. Forse per motivi di gelosia. L'uomo ha più volte colpito la donna con diverse coltellate prima di finirla strangolandola con il tubo della doccia. Allora si è poi recato nell'androne dell'azienda, al piano di sotto rispetto all'abitazione, dove si è impiccato alla ringhiera delle scale.


A fare la macabra scoperta alle 18 e 30 la figlia convivente Giorgia, 24 anni, al suo ritorno a casa dopo un'assenza di qualche ora. La ragazza ha dato l'allarme dopo la vista del corpo della madre e ha chiamato i sanitari. L'uomo è stato trovato poco dopo dai carabinieri . Secondo i militari, che hanno sentito la figlia e il titolare della ditta, la coppia aveva avuto qualche dissapore ultimamente ma nulla che lasciasse intravedere questo epilogo di orrore.






Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2013 alle 08:28 sul giornale del 18 novembre 2013 - 2645 letture

In questo articolo si parla di carabinieri, osimo, castelfidardo, vivere osimo, roberto rinaldi, omicidio-suicidio, allori, malavolta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/UB4





logoEV