utenti online

Rifiuti, M5S: 'I cittadini faranno valere i propri diritti'

3' di lettura 11/11/2013 - La gestione dei rifiuti è una delle questioni più importanti che le nostre Amministrazioni locali si trovano ad affrontare, in quanto va ad incidere direttamente, non solo sull’ambiente in cui viviamo, ma anche sui diritti e sul portafoglio dei cittadini.

Con le nostre tariffe andiamo ad alimentare un sistema che fa gola a tante lobby che guadagnano sui soldi nostri, spesso per gestire questo business nel
loro interesse e non in quello dei cittadini. La Regione Marche e la Provincia di Ancona stanno facendo scelte strategiche importantissime in questi ultimi mesi, decidendo per il futuro della gestione dei rifiuti dei nostri territori. La direzione verso cui stanno andando i soliti partiti è quella che ci hanno fatto conoscere in questi anni, ovvero: incenerimento (in cementifici o termovalorizzatori), produzione di CSS (Combustibile Solido Secondario), ampliamento delle discariche. Il tutto in un contesto in cui pochissimi Comuni hanno rispettato gli obblighi di legge del raggiungimento delle percentuali minime di raccolta differenziata, esponendo tali Enti, e quindi tutti noi, a salatissime multe dalla UE e ad un aggravio di centinaia di migliaia di euro per i costi di smaltimento. La strada verso cui ci stanno portando certi nostri Amministratori, quindi, comporterà inevitabilmente aggravi sulle tariffe, a partire dalla batosta TARES che ci stanno per imporre, nonché un ennesimo travaso di nostri soldi nelle tasche di pochi soliti noti, mettendo a rischio l’Ambiente e quindi anche la nostra Salute.

Il tutto viene calato dall’alto, senza che cittadini, Comuni o Consigli Comunali, abbiano dato alcun indirizzo: una scelta di metodo ben nota e una strada ovvia per i partiti, che da sempre calano le direttive dalle segreterie o, peggio ancora, dalle lobby che le sostengono. E’ ora che i cittadini, i Comuni e i Consigli Comunali battano un colpo e fermino quelli che si configurano, di fatto, come dei veri e propri soprusi sul nostro futuro.

E’ ora che gli indirizzi corretti, su come vogliamo che venga gestita la “risorsa” rifiuto, vengano dati dai territori e non più da 4/5 personaggi nelle segrete stanze di partiti o partitelli, di Enti sovra locali, Consorzi, S.P.A., ecc… E’ ora che la gente sappia cosa sta per succedere su questa delicatissima questione, quale dovrebbe essere la strada giusta da seguire per ridistribuire la ricchezza che ruota dietro alla gestione del materiale post consumo, che cosa può fare ognuno di noi ed ogni Comune, per garantire un futuro sostenibile, ambientalmente ed economicamente, ai nostri figli. Per questo, i gruppi del MoVimento 5 Stelle della provincia di Ancona proporranno, nelle prossime settimane, una serie di incontri ed Assemblee pubbliche in diversi Comuni della provincia, portando testimonianze di esperienze virtuose e per indicare proposte ed iniziative che possano permettere a tutti i cittadini di fare quadrato attorno ai propri diritti, mettendo fine ai continui tentativi che certi signori, da chissà dove, ce ne rubino ogni giorno un po’, solo per garantirsi potere o lauti guadagni. Inizieremo mercoledì 13 novembre a Fabriano, presso la sede del Movimento 5 Stelle di Fabriano, in C.so della Repubblica n. 8 alle ore 21:00.

Quindi sarà la volta di OSIMO, venerdì 15 Novembre, presso la Sala ASTEA di Via Guazzatore n° 163, alle ore 21:15 .

Interverranno esperti del settore, i Consiglieri Comunali del M5S ed attivisti dei gruppi locali.

JOSELITO ARCIONI, Consigliere Comunale M5S Fabriano

MASSIMO GIANANGELI, Consigliere Comunale M5S Jesi

ANDREA QUATTRINI, Consigliere Comunale M5S Ancona

I gruppi M5S di Osimo, Maiolati Spontini, Senigallia, Agugliano, Polverigi, Loreto, Falconara Marittima

PARTECIPA ANCHE TU ALL'EVENTO e aiutaci a divulgarlo!

Con il M5S, la capacità, la competenza e l'onestà saranno di moda.

Ma Voi ..... siate curiosi. INFORMATEVI!!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2013 alle 17:47 sul giornale del 12 novembre 2013 - 1453 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rifiuti, osimo, Movimento 5 Stelle, notizie osimo, Movimento 5 Stelle Osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Uj0





logoEV
logoEV