utenti online

Castelfidardo: domenica 10 novembre la Scuola Soprani presenta il corso di Bandoneon

3' di lettura 19/10/2013 - Domenica 10 novembre alle 18 presso l’Auditorium “Binci” di Palazzo Mordini, la scuola civica di musica Paolo Soprani presenta il corso di bandoneon. Il docente, Roberto Passarella, ne illustrerà le possibilità tecniche ed espressive nell’ambito del repertorio rioplatense (Tango) e del repertorio classico e contemporaneo, che saranno affrontati gradualmente durante il corso.

In occasione di tale serata, parteciperanno attivamente con esecuzioni musicali i bandoneonisti del “Centro del Bandoneón” di Roma diretto da Héctor Ulises Passarella. Il bandoneón presentato ed insegnato sarà il vero bandoneón, l`unico usato in Uruguay e in Argentina, ossia quello bitonico con 71 tasti che in apertura del mantice emettono un suono ed in chiusura un altro.

E` il solo che possiede una ricca letteratura e un timbro caratteristico e inconfondibile, e che è stato suonato da Anibal Troilo, Astor Piazzolla, René Marino Rivero, Alejandro Barletta e da tanti altri noti bandoneonisti rioplatensi. Di rilevante interesse è la volontà di avvicinare questo strumento non solo ad un pubblico adulto, ma anche a bambini (da 8 anni in su) e ragazzi, affinché il bandoneón possa essere divulgato in futuro attraverso uno studio sistematico e professionale, come avviene in Uruguay e Argentina.

Il corso di bandoneón prevede un programma di studio teso a fornire agli allievi la possibilità: - di suonare correttamente in apertura e chiusura del mantice, utilizzando la tecnica ispirata alla grande scuola di Alejandro Barletta e di René Marino Rivero; - di approfondire e sperimentare le particolarità tecniche che permettono di estrarre, dal bandoneón, quel suono fortemente espressivo e caratteristico, che è proprio sia del tango tradizionale (orchestre tipiche di Troilo, Pugliese, D’Arienzo, ecc.) sia del tango moderno (a partire da Astor Piazzolla). Info: Tel. 071-7823305 e-mail: civicamusica.soprani@libero.it oppure eroica3@libero.it

Roberto Passarella è nato a Jesi nel 1989, ha studiato il bandoneón sotto la guida del padre, Héctor Ulises Passarella. e frequenta il corso finale di Composizione presso il Conservatorio “Rossini” di Pesaro sotto la guida del M° Lamberto Lugli. Si è esibito in vari luoghi in Italia e all’estero tra cui i più importanti sono il Festival Musicale di Bodrum, Auditorium di Istanbul, Istituto Italo-Latino-Americano di Roma, Teatro Marcello di Roma, Festival Internazionale Tango y Màs delle Marche, Teatro dell’Aquila, Museo della Musica di Praga. Ha composto l` Oratorio Musicale " Caravaggio: La Forma delle Ombre " dedicata al grande pittore col testo di Matteo Ricucci, ha scitto testo e musica del lavoro teatrale intitolato “Arthur, fierezza d’eros”.

Ha composto 3 quartetti d` archi, 2 sinfonie, musica da camera, e brani per bandoneón sperimentandone le possibilità tecniche ed espressive E’ collaboratore-docente nel “Centro del Bandoneón” di Roma con il patrocinio dell’ Istituto ItaloLatinoAmericano e dell’ Ambasciata dell’Uruguay in Italia. Ha inoltre contribuito alla stesura del Trattato teorico -pratico “Il Bandoneòn: conoscerlo e suonarlo”, scritto dal padre H.U. Passarella. Nel 2013 si è laureato in Filosofia con una tesi dal titolo “Filosofia della musica: da Theodor W. Adorno a Glenn Gould” presso l’ Università di Macerata. Nello stesso anno ha partecipato alla masterclass di direzione d`orchestra del M° Jorma Panula in San Lorenzo del Escorial (Spagna) Al termine della presentazione si rimane a disposizione per eventuali domande da parte del pubblico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2013 alle 12:33 sul giornale del 21 ottobre 2013 - 615 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, castelfidardo, Comune di Castelfidardo, corso, soprani, bandoneon

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/TjM





logoEV
logoEV