utenti online

Castelfidardo: crisi infinita, chiude anche la Cibes elettronica

1' di lettura 18/10/2013 - La Valmusone perde uno dei suoi pezzi d'industria più pregiati. La Cibes elettronica ha portato i libri contabili in tribunale, la sentenza di fallimento lo scorso 14 ottobre. L'impresa conta 125 dipendenti e nei periodi migliori era arrivata a fatturare 25 milioni di euro.

Le difficoltà finanziarie della ditta datano però già qualche anno e scontano in pieno la crisi del contoterzismo nel settore della meccatronica. Già dal 2009 il pesante ricorso alla cassa integrazione con 108 dipendenti che avevano attinto agli ammortizzatori sociali. Di seguto la speranza da parte di un finanziatore svizzero interessato a rilanciare l'impresa. Speranza purtroppo delusa. Di questi giorni la definitiva chiusura.






Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2013 alle 15:30 sul giornale del 19 ottobre 2013 - 3666 letture

In questo articolo si parla di economia, osimo, vivere osimo, fallimento, roberto rinaldi, cibes

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Thd





logoEV