Ires-Cgil, 'In provincia 2 milioni di ore di CIG a settembre, + 37% rispetto al settembre 2012'

cgil 21' di lettura 14/10/2013 - Dai dati resi noti dall’INPS ed elaborati dall’IRES CGIL Marche emerge che le ore di CIG richieste ed autorizzate in provincia di Ancona a settembre 2013 sono state 2 milioni, di cui 1,5 milioni di Cassa integrazione ordinaria, 450mila di CIG straordinaria e 140mila di Cassa in deroga.

Rispetto a settembre 2012 si ha un incremento del 37,6% e in confronto al settembre 2009 le ore di CIG sono raddoppiate.
Considerando il periodo “gennaio-settembre” il monte ore di CIG raggiunge quota 15,5 milioni, più 5 milioni di ore rispetto allo stesso periodo del 2012 e più del doppio del monte ore 2009. La CIG richiesta ed autorizzata ha già raggiunto e superato, quando mancano ancora tre mesi alla fine dell’anno, quella complessiva del 2012 (15 milioni di ore)

Di seguito, le tendenze per le componenti della CIG nel periodo “gennaio-settembre”:
La CIG ordinaria è quasi triplicata nei primi nove mesi del 2013 rispetto allo stesso periodo del 2012, con incrementi consistenti in tutti i settori: nel comparto del mobile si passa da 171mila a 644mila ore, nella meccanica si va da 999mila ore a 4 milioni di ore, nella chimica da 131mila a 320mila. L’unico settore in controtendenza è il calzaturiero dove il cumulo di ore “gennaio-settembre” 2013 (34mila ore) si riduce rispetto allo stesso periodo 2012 del 21,7%.

La CIG straordinaria si mantiene complessivamente stabile nei primi nove mesi del 2013 rispetto allo stesso periodo del 2012 (+1,3%).
La CIG in deroga aumenta del 16,5% nei primi nove mesi del 2013 rispetto allo stesso periodo del 2012. Aumenti della CIG si hanno nei settori del mobile (228mila ore nel 2013, +10,2%) e calzaturiero (43mila ore nel 2013, +37,3%), mentre si riduce la CIG nella meccanica (763mila ore nel 2013, -12,7%) e nella chimica (64mila ore nel 2013, -14%).

“Questi dati dimostrano che la ripresa non è dietro l’angolo – dichiara Vilma Bontempo, segretaria Cgil Ancona -. Anzi, la crisi continua bruciando posti di lavoro molto velocemente; occorre quindi prendere misure per rilanciare i consumi e provvedimenti che consentano di superare i ritardi e le inefficienze del modello marchigiano”.

Ore di CIG mensili in provincia di Ancona

settembre

2009

settembre

2010

settembre

2011

settembre 2012

settembre 2013

%

2013/2012

%

2013/2011

% 2013/2010

% 2013/2009

ordinaria

655.372

256.160

227.080

708.148

1.458.724

106,0%

542,4%

469,5%

122,6%

straordinaria

249.139

303.397

438.332

598.566

449.618

-24,9%

2,6%

48,2%

80,5%

in deroga

78.131

184.648

264.786

181.408

139.857

-22,9%

-47,2%

-24,3%

79,0%

TOTALE

982.642

744.205

930.198

1.488.122

2.048.199

37,6%

120,2%

175,2%

108,4%

Fonte: elaborazione IRES CGIL Marche su dati INPS

Ore di CIG cumulate periodogennaio-settembrein provincia di Ancona

2009

2010

2011

2012

2013

%

2013/2012

%

2013/2011

% 2013/2010

% 2013/2009

ordinaria

3.410.910

2.586.058

1.711.609

2.433.770

7.216.051

196,50%

321,59%

179,04%

111,56%

straordinaria

2.448.400

3.208.275

3.389.200

4.202.294

4.257.146

1,31%

25,61%

32,69%

73,87%

in deroga

237.398

3.817.371

2.595.877

3.509.922

4.090.625

16,54%

57,58%

7,16%

1623,11%

TOTALE

6.096.708

9.611.704

7.696.686

10.145.986

15.563.822

53,40%

102,21%

61,93%

155,28%

Fonte: elaborazione IRES CGIL Marche su dati INPS






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2013 alle 14:53 sul giornale del 15 ottobre 2013 - 379 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/S4Q





logoEV