utenti online

Inaugurato in Piazza Giovanni XXIII il monumento ai caduti sul lavoro

2' di lettura 13/10/2013 - Tanta commozione sabato pomeriggio all’inaugurazione del monumento ai caduti sul lavoro. La scultura ideata e realizzata su pietra di travertino dallo stesso sindaco Stefano Simoncini, autore di molte opere e mostre personali, è stato fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale per onorare i Caduti sul Lavoro dando loro un giusto riconoscimento e perché possa essere motivo di riflessione sulle problematiche del mondo del lavoro.

Per realizzare tutto ciò, è stato individuato nell'area a ridosso del ex Foro Boario, in piazza Giovanni XXIII, il sito più idoneo per ospitare il nuovo manufatto. Il monumento è a prima vista la rappresentazione scenografica di antiche fabbriche, ma è allo stesso tempo carica di dolorosa drammaticità e straziante turbamento. L’inaugurazione ha coinciso con la 63° giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro, un appuntamento molto sentito e significativo, dedicato non solo a coloro che sono deceduti, ma anche chi ha subito gravi danni in seguito a questi incidenti sul lavoro, come anche le loro famiglie, gli amici e, in fondo, l’intera società.

Nonostante il miglioramento della tutela e della sicurezza, i dati anche se con un leggero calo di percentuali restano comunque alti gli infortuni e le morti sul lavoro. 'Una realtà purtroppo drammatica su cui occorre – ha ricordato la vice presidente provinciale dell’Anmil di Ancona Graziella Nori - che le istituzioni, le forze sociali ed i mezzi di informazione tengano alta l'attenzione specie sulla sicurezza gli infortuni nei luoghi di lavoro'.

Molto soddisfatto il primo cittadino 'Finalmente inauguriamo il monumento in onore dei caduti sul lavoro, caldeggiato con perseveranza dalla nostra associazione. Era inammissibile che proprio la città di Osimo, motore della provincia di Ancona, popolata per lo più da coloro che, per il lavoro e con il lavoro, hanno sacrificato la loro vita, perseguendo quotidianamente ideali di progresso e prosperità, non avesse nessun simbolo che ricordasse questi umili eroi'.

A concludere la giornata commemorativa il presidente dell’Anmil di Osimo Luciana Mezzelani che ha invitato i numerosi concittadini presenti a partecipare alle attività dell’associazione e dedicato una splendida poesia a chi si batte per il lavoro arrivando a menomare il proprio corpo o persino a perdere la vita”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2013 alle 17:12 sul giornale del 14 ottobre 2013 - 802 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, Comune di Osimo, monumento caduti sul lavoro, ex-Foro Boario

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/S20





logoEV
logoEV