utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO >
comunicato stampa

Mostra Barocco: Osimo sempre più citata dai media

2' di lettura
896

Mostra Rubens a Osimo

L’allestimento della mostra le meraviglie del barocco “Da Rubens a Maratta” sta ottenendo importanti risultati sia dal punto di vista turistico, sono state superate le 10 mila visite, sia a livello economico. Ma non va sottovalutato anche il bel “colpo” di immagine messa a segno dal Comune di Osimo.

La nostra città grazie alla più importante esposizione dell’estate italiana e all’evento culturale del 2013 della Regione Marche è riuscita a farsi conoscere meglio dal grande pubblico. Molti visitatori non si sono fermati soltanto alla mostra, ma hanno scoperto una città ricca di veri e propri tesori. Arte, storia e cultura, ma anche ottime specialità gastronomiche hanno reso il soggiorno osimano un bel ricordo da portare a casa.

La signora Albertina Storci di Parma ad esempio ha valuto esternare tutta la propria soddisfazione alla prestigiosa rivista “Bell’Italia” inviando una lettera di apprezzamento da cui è scaturito l’invito della redazione ai propri lettori a visitare Osimo e la splendida mostra a cura di Vittorio Sgarbi. L’interesse dei media è comunque sempre alto.

La prossima settimana è attesa in città una troupe della trasmissione di Raidue “Sereno variabile” che realizzerà due servizi: uno dedicato alla mostra e l’altro alle nostre numerose attrattive turistiche. Soddisfatti il sindaco Simoncini e l’assessore alla cultura Achille Ginnettii che hanno sempre creduto sull’importanza di investire nell’offerta turistica e culturale per dare un’importante boccata d’ossigeno all’economia senza testa.

Inoltre non va sottovalutato il ritorno di immagine che la mostra sta garantendo ad Osimo. I numerosi passa-parola tra gli stessi turisti rimasti impressionati dall’accoglienza ricevuta e dalle bellezze cittadine sono una bella pubblicità che potrà portare benefici anche nei prossimi anni.



Mostra Rubens a Osimo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-09-2013 alle 00:46 sul giornale del 02 settembre 2013 - 896 letture