utenti online

Loreto: Monsignor Tonucci è il nuovo consulente per gli affari religiosi per il console onorario russo ad Ancona

2' di lettura 05/08/2013 - Il Console Onorario della Federazione Russa di Ancona, Prof. Cav. Gr. Cr. Armando Ginesi ha nominato, in data 2 agosto 2013, Sua Eccellenza Mons. Giovanni Tonucci, Arcivescovo Prelato e Delegato Pontificio della Santa Casa di Loreto, consulente del Consolato per gli Affari Religiosi. Mons. Tonucci subentra nell’incarico a Sua Eccellenza Mons. Cleto Bellucci, Arcivescovo Emerito di Fermo, scomparso qualche tempo fa.

In questo suo ruolo l’Arcivescovo di Loreto consiglierà il Console nell’attività che afferisce alle tematiche religiose, con particolare riguardo all’argomento del dialogo interreligioso tra Ortodossi e Cattolici di cui il Consolato di Ancona si occupa intensamente da anni. Mons. Giovanni Tonucci è nato a Fano. Ha conseguito due lauree (in Sacra Teologia e in Diritto Canonico, presso la Pontificia Università Lateranense in Roma) ottenendo anche la licenza in Diplomazia Ecclesiastica presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica, sempre nella capitale.

Egli ha iniziato a lavorare per il servizio diplomatico della Santa Sede nel 1971 ed ha servito nelle Nunziature Apostoliche in Cameroun (1971-73) e in Gran Bretagna (1974-1976). Da Londra è stato chiamato a lavorare presso la Segreteria di Stato del Vaticano, dal 1976 al 1978 e poi trasferito in quella che ora è chiamata la Seconda Sezione della Segreteria di Stato,, allora detta Consiglio per gli Affari Pubblici della Chiesa, dove ha operato dal 1978 al 1984.

Successivamente è rientrato nei ranghi della diplomazia attiva prestando servizio nelle Nunziature Apostoliche nella Repubblica Federale Socialista di Jugoslavia (dal 19784-al 1987) e negli Stati Uniti d’America ove ha svolto anche la funzione di Osservatore Permanente Aggiunto presso l’Organizzazione degli Stati Americani. Nell’ottobre del 1989 è stato nominato Nunzio Apostolico in Bolivia ed elevato contemporaneamente alla dignità di Arcivescovo, con il titolo di Torcello. Fu ordinato Vescovo dal Papa Giovanni Paolo II il 6 gennaio 1996 nella Basilica di San Pietro. Fino agli inizi del 1996 è rimasto Nunzio in Bolivia dopo di che è stato nominato Nunzio in Kenya.

Poi accreditato come Osservatore Permanente della Santa Sede ai programmi delle Nazioni Unite con sede in Nairobi: “Unep” per i problemi ecologici e “Habitat” per gli insediamenti umani. Nell’ottobre del 2004 fu trasferito alla Nunziatura Apostolica di Stoccolma come Rappresentante Pontificio presso i Paesi del Nord Europa (Svezia, Danimarca, Finlandia, Islanda e Norvegia). Il 18 ottobre 2007, infine, fu trasferito alla Prelatura Territoriale di Loreto come Arcivescovo Prelato e Delegato Pontificio del Santuario della Santa Casa, incarico che tuttora ricopre. Mons. Tonucci, oltre ad una ricca esperienza diplomatica accumulata in vari incarichi svolti nei vari continenti, si presenta anche come autore di diverse pubblicazioni di natura religiosa nonché profana.


da Consolato onorario della federazione russa di Ancona




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2013 alle 14:27 sul giornale del 06 agosto 2013 - 625 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, Russia, ginesi, Consolato onorario della federazione russa di Ancona, tonucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Qkd





logoEV
logoEV