utenti online

Consegnate in Regione le 4000 mila firme per difendere i presidi della sanità osimana

1' di lettura 23/07/2013 - Martedì 23 una delegazione delle Liste Civiche di Osimo capitanata dal Sindaco Stefano Simoncini e alla presenza del Consigliere Regionale Dino Latini è stata ricevuta dal Presidente della V Commissione sanità Francesco Comi, presso la sala Agricoltura del Consiglio Regionale.

Sono circa 4000 le firme che le forze politiche Osimane hanno consegnato alla Regione Marche spiegando le ragioni della protesta e la forte preoccupazione per i servizi sanitari che verranno a mancare.
Sostenere l’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale SS Benvenuto e Rocco di Osimo finché non sarà operativo il costruendo nosocomio INRCA – Ospedale di Rete dell’Aspio, in maniera tale da mantenere un punto nascita nella zona sud di Ancona, che conta circa 100.000 abitanti, e mantenere l’automedica (ambulanza con il medico a bordo) presso il Pronto Soccorso di Osimo attraverso la convenzione per il servizio diurno di 118 con la Croce Rossa di Osimo, considerando la forte concentrazione di case di riposo nel territorio.

Queste sono state le tematiche affrontate affinché un' eccellenza sanitaria del nostro territorio non venga dispersa. Al termine il Presidente Comi ha assicurato l'impegno dell'Assemblea ad approfondire la questione con l'assessore regionale Mezzolani e ad attivarsi per programmare una visita presso la struttura ospedaliera Osimana quanto prima.


da Dino Latini
Liste Civiche per l'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2013 alle 18:40 sul giornale del 24 luglio 2013 - 1164 letture

In questo articolo si parla di attualità, liste civiche, dino latini, firme, liste civiche per l'italia, sanità osimana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/PNS





logoEV
logoEV