utenti online

Martedì 13 in Consiglio Regionali le 4000 firme delle Liste Civiche in favore di Ostetricia

Ospedale di Osimo 1' di lettura 22/07/2013 - Sono circa 4000 le firme che le Liste Civiche hanno raccolto per sostenere l’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale SS Benvenuto e Rocco di Osimo affinché questa eccellenza del nostro territorio non venga dispersa: nella petizione si chiede che il Reparto venga mantenuto a Osimo finché non sarà operativo il costruendo nosocomio INRCA – Ospedale di Rete dell’Aspio.

Come previsto, una volta completati i lavori l'unità sarà spostata nella nuova struttura, in maniera tale da mantenere un punto nascita nella zona sud di Ancona, che conta circa 100.000 abitanti. Nella petizione promossa dal nostro gruppo si chiede inoltre che venga mantenuta, come allo stato attuale, l’automedica (ambulanza con il medico a bordo) presso il Pronto Soccorso di Osimo e che venga confermata la convenzione per il servizio diurno di 118 con la Croce Rossa di Osimo.

Le firme raccolte saranno consegnate in Consiglio Regionale all’assessore alla Sanità martedì 23 luglio durante il Consiglio Regionale: ritrovo presso il palazzo Leopardi della Regione in via Tiziano 44 ad Ancona alle ore 10.30. Per l’aiuto alla raccolta delle firme ringraziamo il personale del SS Benvenuto e Rocco, i fedeli e i Frati del Santuario Parrocchia BV Addolorata di Campocavallo che oltretutto hanno organizzato un importante incontro all’aperto nei pressi del Santuario alla presenza di un centinaio di persone, per parlare della sanità regionale e osimana con l’Assessore Regionale Lucchetti (ex presidente della Commissione Sanità della Regione Marche).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2013 alle 18:03 sul giornale del 23 luglio 2013 - 1172 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, liste civiche, firme, consiglio regionale, ostetricia, ospedale di osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/PKP





logoEV
logoEV