utenti online

Castelfidardo: World of Accordion Festival, stasera il clou con Richard Galliano

3' di lettura 03/07/2013 - E’ il giro di boa: 4 giorni di The World of Accordion sono già passati e si possono tirare le prime somme per capire se questo evento sta rispettando le aspettative degli organizzatori e se ha saputo incuriosire un pubblico vasto e trasversale alla fisarmonica.

Stando ai numeri fatti registrare dai concerti serali, si può sicuramente dire che la partenza è stata giusta. Ma chi, meglio del direttore artistico Massimo Tagliata è in grado di parlare di questa esperienza al debutto? Per incontrarlo, basta fare un giro nel centro storico di Castelfidardo, tra l’Auditorium San Francesco - luogo in cui si svolgono concorso ed esibizioni pomeridiane – e Palazzo Mandolini, con i suoi 700 mq dedicati in toto a curiosità sulla fisarmonica e alle esposizioni delle 18 aziende che insieme hanno sposato questo esaltante progetto.

Probabilmente, dovrete aspettare un po’ per poter parlare con Massimo: l’improvvisazione musicale riempie gran parte delle sue giornate qui a Castelfidardo. La musica della fisarmonica scorre libera in questi giorni. 'Sinceramente sono molto soddisfatto di questi primi quattro giorni di Festival. Stiamo rispettando le aspettative. Quello che volevamo era una rassegna che sapesse spaziare a 360° toccando tutte le corde della fisarmonica, portando a Castelfidardo appassionati di tutti i generi e muovendo la curiosità nei neofiti di questo strumento. E penso proprio che ci stiamo riuscendo. Anche dal punto di vista del concorso, posso dire che la qualità dei talenti in gara è davvero molto alta tanto che la giuria deve fare davvero una grossa fatica per decretare ogni volta il vincitore'.

A proposito del concorso, ieri la giornata era dedicata alla Musica Classica e contemporanea e ad ottenere la vittoria in questa categoria è stato Stefano Di Loreto. Oggi invece spazio a Tango e Piazzolla. Ma soprattutto oggi è il gran giorno: quello in cui ad esibirsi sul palco del Teatro Astra sarà Richard Galliano, vera e propria icona della fisarmonica, suo ambasciatore e cittadino onorario di Castelfidardo. Perché non perdersi il suo concerto? Ancora una volta possono essere le parole di Massimo Tagliata a venirci in aiuto per dare una risposta a questa domanda, per quanto retorica per chiunque conosca un po’ il mondo della fisarmonica: 'Quello di stasera è davvero l’appuntamento clou della rassegna: ovviamente ci aspettiamo il pubblico delle grandi occasioni e credo proprio che sarà così. Nel preparare il programma dei concerti, abbiamo deciso di riservare il mercoledì a Richard perché lui rappresenta il vero trade union tra la musica popolare e quella colta: è in grado di eseguire brani di una grandissima difficoltà, rendendoli semplici ed immediati all’ascolto. E’ un punto di riferimento per tutti noi. Ma penso sia anche il personaggio giusto ad avvicinare alla fisarmonica un pubblico più ampio possibile: nella sua esecuzione c’è il sapore della Francia e del tango, c’è una contaminazione tra generi diversi. Richard suona per chi lo ascolta, per emozionare, per comunicare. Questo è davvero un appuntamento imperdibile. Anche se voglio sottolineare che ogni sera proponiamo qualcosa di diverso proprio per fare in modo che ciascuno possa trovare la “sua” fisarmonica. Certo, è difficile organizzare un evento così vario nelle sue proposte, ma crediamo che questa sia la strada giusta!'. A questo punto, diventa davvero difficile non pensare di far parte del pubblico del Teatro Astra questa sera: Richard Galliano sarà protagonista a partire dalle ore 21.00.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2013 alle 10:29 sul giornale del 04 luglio 2013 - 630 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, teatro astra, richard galliano, world of accordion

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/OZ4





logoEV
logoEV