utenti online

Castelfidardo: bilancio 2013 in consiglio, Imu e Irpef ferme. Per la Tares aumenti inevitabili

2' di lettura 27/06/2013 - Approda in Consiglio il bilancio di previsione 2013. La relazione programmatica e la discussione dell’atto verrà – come prassi – preceduta da una serie di punti propedeutici riguardanti il piano delle opere pubbliche, le aliquote di tasse e tariffe e i rispettivi regolamenti.

Il sindaco Mirco Soprani annuncia sobrietà e coerenza. 'Confermiamo le linee guida di sempre, improntate a mantenere la qualità dei servizi pur in un momento di grande difficoltà, evitando di gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini'. Castelfidardo è Comune virtuoso e tale vuole rimanere. Nonostante il taglio imposto dallo Stato per 600 mila euro, non ci saranno ritocchi sull’addizionale Irpef e sull’I.M.U.. Si ribadiscono infatti per l’anno 2013 le aliquote già adottate nel 2012 e non è cosa da poco considerando che erano – e rimangono – tra le più basse della zona, vista anche la modesta incidenza delle rendite catastali.

'E’ un segnale molto forte che intendiamo dare in special modo a quei settori da cui ci auguriamo possa ripartire la ripresa economica, come le attività artigianali, industriali e commercio su cui rimane lo 7,9 per mille. Ci confermiamo, in questo senso, un Comune tra i più attenti e sensibili che raccoglie l’apprezzamento dei sindacati tenendo bloccata la tassa su cui molte altre città fanno leva per fronteggiare le esigenze di cassa'.

I criteri adottati dal Governo centrale sulla Tares, il nuovo tributo sui rifiuti che va a sostituire la Tarsu e che, in base alla legge, dovrà coprire il 100% dei costi affrontati dal Comune per effettuare il servizio e avviare a smaltimento le varie frazioni, 'procurerà invece rincari che abbiamo cercato di mitigare ma su cui come Amministrazione abbiamo le mani legate.' Le più colpite rischiano di essere le famiglie più numerose e i singoli che abitano in spazi inferiori ai 50 mq, categorie che 'andremo comunque a proteggere intervenendo con un fondo di solidarietà di 30 mila euro il cui metodo di erogazione verrà concordato con i sindacati'.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2013 alle 18:12 sul giornale del 28 giugno 2013 - 1219 letture

In questo articolo si parla di politica, castelfidardo, Comune di Castelfidardo, irpef, soprani, imu, tares

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/OLE





logoEV
logoEV