utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Vanerdì al teatrino Campana incontro col fotografo naturalista Maurizio Biancarelli

1' di lettura
789

Nell'ambito del progetto “RADIKART. La creatività dei giovani tra cultura e tradizione”, vincitore del Bando della Regione Marche –Assessorato alle Politiche Giovanili e del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale- “I luoghi dell’Animazione. I giovani c'entrano”, promosso dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente di Osimo, si terrà venerdì 21 giugno alle ore 21.00 presso il Teatrino Campana di Osimo l'incontro con il fotografo naturalista Maurizio Biancarelli.

La luce, dall'Umbria all'Adriatico secondo Maurizio Biancarelli Fotografo naturalista da oltre vent’anni, collabora con le maggiori riviste del settore sia italiane che estere, ha pubblicato quattro volumi fotografici sulla natura dell’Umbria e contribuito con proprie immagini a molti altri. Ha esposto le sue fotografie in sedi prestigiose quali l’Europarlamento di Strasburgo, la sede del Centro Culturale Italiano a Bucarest, la Conferenza Internazionale Living Lakes a Nanchang in Cina.

E’ stato invitato a partecipare con proprie proiezioni ai festival naturalistici più importanti d’Europa, tra cui il festival GDT a Lunen in Germania, il festival BNV in Belgio e quello di Montier en Der in Francia. Fa parte della squadra di fotografi che partecipano al grande progetto Wild Wonders of Europe ed è fotografo NPS (Nikon Professional Service). Gran parte del suo lavoro si rivolge alla natura italiana, anche se viaggia frequentemente e in questi ultimi anni ha sviluppato un forte interesse per i paesi del Nord e per l’Artico in particolare che ha visitato recentemente e che sarà meta privilegiata nell’immediato futuro. Attenzione alla luce e semplicità nella composizione sono gli obiettivi che persegue nella realizzazione delle sue immagini. INGRESSO LIBERO





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2013 alle 09:29 sul giornale del 19 giugno 2013 - 789 letture