Amianto sui capannoni abusivi. Operazione aerea della Fiamme Gialle

1' di lettura 10/06/2013 - L’incubo amianto è lungi dal finire. Una ricognizione aerea della Guardia di Finanza di Ancona sul territorio del Comune di Osimo ha rilevato una serie di fatiscenti capannoni aziendali con copertura in eternit completamente usurati.

Si tratta di un’area di circa 10.000 metri quadrati di cui oltre 4000 impegnati da 8 fabbricati. La zona è stata posta sotto sequestro dalle fiamme gialle. Segnalato all’autorità giudiziaria il proprietario del terreno. Su di lui graveranno le spese per la bonifica. I capannoni segnalati, che non risultano neppure censiti al catasto, sono stati oggetto di campionatura eseguita dai tecnici dell’ Arpam, per stabilire il livello di rischio di contaminazione nella zona.

L’esito degli esami ha confermato la presenza di fibre d’amianto del tipo crocidolite, comunemente detto eternit, pertanto sono state avviate le procedure di messa in sicurezza dell’intero sito. Il sequestro ha interessato anche i rifiuti inerti prodotti dal crollo delle strutture di sostegno dei tetti dell’azienda, insieme ad una gran quantita’ di pannelli in amianto frantumati, per complessivi 700.000 kg.






Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2013 alle 11:53 sul giornale del 11 giugno 2013 - 1720 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, amianto, osimo, vivere osimo, eternit, roberto rinaldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/N4b





logoEV