utenti online

Area vasta 2: nessun rispetto del contratto e dell’accordo per i Progetti 2013 e potrebbero non essere pagati

Sindacati 3' di lettura 03/06/2013 - E' intenzione delle scriventi informare i dipendenti dell'Area Vasta 2 che i Progetti dell'Area Vasta 2 anno 2013, attualmente in corso, non sono mai stati definiti e concordati in alcun modo, ed ove prodotti, non vi sarebbe alcuna certezza del relativo pagamento.

Le Progettualità dell'Area Vasta 2 anno 2013 non possono partire violando sia quanto previsto dalla chiarissima disposizione contrattuale di cui all'art. 4 del CCNL del 07.04.1999, che l'accordo integrativo sulla produttività collettiva siglato il 28.12.2012.

Ciccarelli, nella funzione di Direttore Generale dell'ASUR e di Direttore pro tempore dell'Area Vasta 2, e di GARANTE DEL BUON ANDAMENTO E IMPARZIALITA', aveva sottoscritto un preciso impegno con le parti sindacali, ovvero, a partire dal 2013, ogni anno, la Direzione avrebbe dovuto garantire una obbligatoria negoziazione degli obiettivi di budget con i Dipartimenti di Area Vasta 2 (ancora da costituire), inviando alla R.S.U. ed alle OO.SS. tutte le relative schede con le attività programmate e gli obiettivi assegnati, dimenticandosi fino ad oggi però di adempiere a tale compito con la dovuta celerità e nella massima trasparenza.

Tali Progettualità, non solo non risultano nemmeno concordate al tavolo della contrattazione decentrata di Area Vasta 2 con la RSU e le OO.SS, ma servirebbero per garantire, tra le altre cose, irregolarità, quali ad esempio il consumo di lavoro straordinario sulla normale programmazione del lavoro (violazione del CCNL), come pure l'utilizzo dei propri automezzi da parte dei dipendenti del Comparto per il trasporto strumenti sanitari e materiali biologici (violazione della legge).

Attualmente solo alcuni dipendenti dell'Area Vasta 2 stanno svolgendo attività progettuali senza le preventive certezze su come verranno liquidate le relative prestazioni, addirittura la Direzione ha irresponsabilmente vincolato la continuità di molti servizi a tali progetti.

Si preannuncia il solito trucchetto aziendale, ossia progetti che, per incompetenza, oppure mancanza di volontà, della Direzione a contrattare la materia, assicurando al contempo il diritto ed il coinvolgimento di tutti i dipendenti, si pretenderà che vengano approvati, firmati e liquidati a fine anno a giochi fatti, a prestazioni rese.

E' giusto quindi invitare tutti i dipendenti impegnati in questi progetti non concordati – che non interessano tutti i dipendenti dell'AV2, e rispetto ai quali manca il relativo finanziamento – a prenderne le distanze.

I Progetti di Area Vasta 2 anno 2013, per poter veramente rappresentare un investimento generale sul miglioramento della qualità dei servizi, ovvero per impegnare le risorse contrattuali di tutti i dipendenti dell'Area Vasta 2, dovrebbero riguardare tutti quanti questi ultimi, coinvolti in un discorso organizzativo/dipartimentale, ove siano istituiti ed operativi (titolarità sulla definizione delle progettualità) i relativi comitati dipartimentali legittimamente rappresentati, ossia eletti dai dipendenti.

Ma Ciccarelli, evidentemente, non ha intenzione di concretizzare né le organizzazioni dipartimentali, né la costituzione dei relativi comitati dipartimentali, né niente …


da  Rsu Area Vasta 2 e OO.SS. Provinciali





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2013 alle 16:20 sul giornale del 04 giugno 2013 - 528 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, sindacati, rsu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/NKv





logoEV
logoEV