utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Castelfidardo: civiche benemerenze nella giornata dei Santi Patroni. Gran festa per la città

4' di lettura
1889

Lo spirito di servizio, la dedizione al lavoro e lo slancio generoso nel mettere a disposizione del prossimo le proprie capacità e attività: è questo il filone percorso dall’Amministrazione nelle scelta delle civiche benemerenze, conferite dal Consiglio Comunale riunito in seduta solenne nella giornata dedicata ai Santi Patroni.

'E’ una festa speciale che anche quest’anno viviamo con grande emozione – ha detto il sindaco Mirco Soprani alla folta platea formata da numerose personalità del mondo civile, istituzionale e militare -; in un momento in cui i valori sembrano venire meno, siamo onorati di premiare quanti offrono esempi positivi e saldi punti di riferimento alla comunità'. Come consuetudine, due le onorificenze principali: il sigillo, assegnato ad un cittadino, e la medaglia di Castelfidardo riservata ad un’associazione. A corollario, come spiegato dal presidente del Consiglio Henry Adamo, una serie di ulteriori riconoscimenti per categorie che hanno nobilitato il tessuto locale nei settori, culturali, sportivi e del lavoro.

Una carrellata di eccellenze aperta da Maria Lampa, la 'donna degli spiccioli' che ama le cose semplici e le fa crescere, la scrittrice che aggrega moltitudini ai suoi incontri letterari camminando sulle orme del cuore, sognando alto e non ponendo confini alla solidarietà.'Difficilmente si è profeti in patria – ha detto Maria commossa – ma questo anello ha un significato profondo, simbolo di appartenenza, intimità e fierezza di rappresentare Castelfidardo in ogni mio gesto”. Per 30 anni dipendente della ditta Guerrini, da 25 volontaria alla Croce Verde, Maria è oggi un vulcano di iniziative culturali: 'piccola nel fisico, una leonessa nella determinazione e nella ricchezza interiore”, ha aggiunto il sindaco.

Coraggio nelle scelte, competenza e continuità sono gli ingredienti che animano lo Sporting Club Sant’Agostino, una realtà trentennale che si identifica nell’organizzazione della Due Giorni Marchigiana di ciclismo che ha portato sulle strade fidardensi campioni e corse di livello internazionale, ma che opera quotidianamente a contatto con i giovani e il territorio. 'Abbiamo toccato l’apice portando sempre il meglio e grande visibilità alla città – ha detto il presidente Bruno Cantarini, affiancato dai collaboratori di sempre Luciano Angelelli e Albino Cittadini – ma il segreto vero sta nel ripartire; quando la stagione economica è diventata meno florida, abbiamo ricalibrato il tiro ma senza rinunciare mai alla qualità e alla nostra passione'.

Gli applausi si sono poi concentrati su altri personaggi autori di nobili gesti: il brigadiere Andrea Felicetti e l’appuntato scelto Nicola Di Pietro (assente giustificato: al suo posto il comandante provinciale Concezio Amoroso e il presidente del Consiglio Comunale di Ascoli Umberto Trenta) che il 29 ottobre 2009 salvarono ad Ascoli Piceno la vita ad una studentessa universitaria originaria di Castelfidardo, aggredita nel pianerottolo di casa da un immigrato macedone armato di coltello, poi arrestato.

E ai giovani Martina Romagnoli, Leonardo Palmieri e Jacopo Ventura (rappresentato dai genitori) che nell’espletamento di un impiego stagionale come quello di bagnino, hanno effettuato salvataggi in mare nella Riviera del Conero, accettando senza alcuna esitazione il rischio insito nella mansione che stavano svolgendo. Così come altruista e disinteressata è stata la missione della Polizia Locale fidardense, che lo scorso anno usufruendo delle proprie ferie si è recata gratuitamente a Mirandola per fornire supporto alla popolazione terremotata: il comandante Franco Gerboni, tenente Paolo Tondini e agente Claudio Benedetelli.

In chiusura, tifo da stadio per le tre realtà dello sport fidardense che nella congiuntura più dura e delicata hanno raggiunto inaspettate promozioni: il Gsd Castelfidardo calcio neopromosso in eccellenza (“speriamo di rimanerci”, ha detto Costantino Sarnari), la Tenax calcio a 5 rappresentata da Carlo Castorina, vincitrice della Coppa Marche e del campionato di C1, la Vis volley Castelfidardo salita in serie D regionale, nell’occasione impersonata dal coach Agostinelli e dal capitano Papa. Dalla sede Municipale ci si è spostati in piazzale Michelangelo per l’inaugurazione della scala mobile di collegamento con Porta Marina.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2013 alle 15:54 sul giornale del 16 maggio 2013 - 1889 letture