utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

A Palazzo Campana la presentazione dell'ultimo libro di Chiara Gamberale

3' di lettura
1103

Dopo il successo di Pagina Viva. Racconti da una città di carta: arti del libro e della scrittura presentate in cinque incontri, prosegue la rassegna VERTIGINE Letterature, dedicata al mondo dell'editoria e della scrittura narrativa, curata da "Le Ossa Editrice" di Fabrizio Baleani e dalla libreria "Il Mercante di Storie" di Tiziana Epifani, con LO SFOGLIAVOCI.

Un'originale prospettiva sulla realtà dalla carta alla vita: autori locali e nazionali, presentati da editori e critici, raccontano da dove nascono le loro storie e quale pagina del presente le ispira. Sono previsti nove incontri da maggio a settembre. La rassegna VERTIGINE Letterature, che si svolgerà da aprile a febbraio presso Palazzo Campana di Osimo, è prevista nell'ambito del progetto RADIKART. La creatività dei giovani tra cultura e tradizione, vincitore del Bando della Regione Marche –Assessorato alle Politiche Giovanili e del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale- “I luoghi dell’Animazione. I giovani c'entrano”, promosso dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente di Osimo e la Fondazione Ferretti di Castelfidardo, con il sostegno dei Comuni di Castelfidardo, Loreto, Osimo e Recanati, oltre che di numerosi soggetti privati ed associazioni culturali del territorio.

Sabato 4 maggio alle ore 18.00 presso Palazzo Campana di Osimo il primo incontro con Chiara Gamberale che presenterà il suo ultimo libro 'Quattro etti d'amore, grazie', edito da Mondadori. Presentano Paolo Marasca, blogger, autore de 'La qualità della vita', pubblicato da Italic Pequod e giunto ormai alla seconda edizione, e Tiziana Epifani, curatrice della rassegna.

'Quattro etti d’amore, grazie' è l’ottavo romanzo di Chiara Gamberale. Dentro c’è davvero molto di lei. Il suo stile si spande in ogni pagina, con i suoi dialoghi serrati e il suo modo di raccontare le cose così riconoscibile, così di pancia. Sembra, leggendo, di vederla parlare mentre gesticola. Uscito per Mondadori, racconta di due donne diversissime che spiano ogni giorno il carrello della spesa dell’altra, nel supermercato vicino casa.

Erica ha un posto in banca, un marito devoto, una madre stralunata, un gruppo di ex compagni di classe su facebook, due figli. Tea è la protagonista della serie tv di culto "Testa o Cuore", ha un passato complesso, un marito fascinoso e manipolatore. Erica fa la spesa di una madre di famiglia, Tea non va oltre gli yogurt light. Erica osserva il carrello di Tea e sogna: sogna la libertà di una donna bambina, senza responsabilità, la leggerezza di un corpo fantastico, la passione di un amore proibito. Certo non immaginerebbe mai di essere un mito per il suo mito, un ideale per il suo ideale. Invece per Tea lo è: di Erica non conosce nemmeno il nome e l'ha ribattezzata 'signora Cunningham'.

Nelle sue abitudini coglie la promessa di una pace che a lei pare negata, è convinta sia un punto di riferimento per se stessa e per gli altri, proprio come la madre impeccabile di "Happy Days". Le due donne, in un continuo gioco di equivoci e di proiezioni, si spiano la spesa, si contemplano a vicenda: ma l'appello all'esistenza dell'altra diventa soprattutto l'occasione per guardare in faccia le proprie scelte e non confonderle con il destino. Che comunque irrompe, strisciante prima, deflagrante poi, nelle case di entrambe. Sotto la lente divertita e sensibile della scrittura di Chiara Gamberale, ecco così le lusinghe del tradimento e del sottile ma fondamentale confine tra fuga e ricerca. L'ingresso è libero



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-05-2013 alle 16:22 sul giornale del 04 maggio 2013 - 1103 letture